Museo delle Cappelle Medicee – Firenze

Piazza di Madonna degli Aldobrandini, 6 - Firenze
Toscana, Italy
Chiuso il: Domenica e Lunedì
Tipologia: Arte

Il Museo delle Cappelle Medicee di Firenze è un complesso di spazi espositivi che comprende anche la celebre Sagrestia Nuova di Michelangelo.


Storia

Il museo è parte della Basilica di San Lorenzo, un imponente edificio della prima metà del Quattrocento – è la seconda chiesa più grande di Firenze – realizzata su progetto di Filippo Brunelleschi ; i lavori vennero in gran parte finanziati dai de’ Medici con l’intento di fare della basilica il loro, monumentale, luogo di sepoltura.
L’edificio venne ampliato nel corso del Sedicesimo e del Diciassettesimo secolo con l’aggiunta di due nuovi corpi, la Sagrestia Nuova e la Cappella dei Principi, entrambi pensati per accogliere le tombe di alcuni dei membri più importanti della casata de’ Medici.
Oltre alla basilica e alle cappelle il complesso di San Lorenzo comprende due chiostri e la celebre Biblioteca Laurenziana, anch’essa realizzata su progetto di Michelangelo.

Basilica di San Lorenzo Firenze Cappelle Medicee 4

La Basilica di San Lorenzo a Firenze; la Sagrestia Nuova è il corpo sormontato dalla cupola visibile sulla destra dell’immagine; foto: dvdbramhall


Il museo e la Sagrestia Nuova di Michelangelo

Fondato nel 1869, il Museo delle Cappelle Medicee è composto da 4 differenti spazi interconnessi.

Collocata al di sotto della Cappella dei Principi, la cripta è uno spazio voltato che accoglie l’area di ingresso e una mostra permanente che espone il Tesoro di San Lorenzo, una collezione formata da reliquari, oggetti liturgici, vasi in cristallo di rocca e pietre dure, argenti ed altri preziosi oggetti di arte applicata donati dai Medici alla parrocchia nel corso del tempo.

La Cripta Lorenese è una seconda cripta, più piccola, che ospita le tombe della famiglia Medici-Lorena ed il monumento funebre a Cosimo il Vecchio (1467) di Andrea del Verrocchio. Questo spazio è in corso di restauro e non è al momento aperto al pubblico.

Realizzata tra il 1520 e il 1559, la Sagrestia Nuova è uno dei massimi capolavori di Michelangelo, che ne disegnò l’architettura e scolpì i due celebri monumenti funerari collocati al suo interno. Completata da Giorgio Vasari e Bernardo Buontalenti dopo il trasferimento di Michelangelo da Firenze a Roma nel 1534, il mausoleo è un magnifico spazio cubico, sormontato da una cupola semisferica coronata da una lanterna, il cui disegno si ispira in parte al Pantheon di Roma.
Sulle pareti orientale ed occidentale della sagrestia, Michelangelo realizzò due impressionanti monumenti funerari, con le statue di due membri della famiglia Medici sepolti qui, Lorenzo Duca di Urbino e Giuliano Duca di Nemours, ritratti nelle vesti di condottieri romani e fiancheggiati da quattro sculture che simboleggiano il giorno, la notte, l’alba e il tramonto.
Il mausoleo fu pensato per accogliere anche le tombe monumentali di Lorenzo il Magnifico e del fratello Giuliano, ma Michelangelo non fece in tempo a realizzarli prima della sua partenza; i due sono quindi sepolti in due sarcofagi in pietra chiara di fattura piuttosto semplice.
La Sagrestia Nuova ospita anche la famosa statua della Madonna Medici, scolpita da Michelangelo tra il 1521 e il 1534 e collocata sopra la tomba di Lorenzo il Magnifico.

Infine, la Cappella dei Principi è un imponente corpo a pianta ottagonale costruito nel 1650 su progetto di Don Giovanni de’ Medici e Matteo Nigetti.
La cappella – conosciuta per le sue decorazioni ad intarsio in marmi policromi e pietre dure che ne rivestono pareti e pavimento, e coperta dalla seconda cupola di Firenze per dimensioni – accoglie i grandi sarcofagi, realizzati in granito, di sei Granduchi di Toscana.

Michelangelo Night sculpture Medici Chapel Florence

Michelangelo Buonarroti, la Notte, 1526–1531, scultura in marmo; foto: Frans Vandewalle


Completamente accessibile ai disabili, il museo ospita anche un piccolo bookshop ed uno spazio per mostre temporanee.


Immagini

Basilica-di-San-Lorenzo-Firenze-Cappelle-Medicee-1

Vista di San Lorenzo e delle Cappelle Medicee da via dell’Ariento; foto: Royal Constantine

Basilica di San Lorenzo Firenze Cappelle Medicee 3

Le Cappelle Medicee viste da Piazza di San Lorenzo; foto: Doug Jones

Cappelle medicee Firenze Inexhibit 2

La “Cappella dei Principi” con l’ingresso principale del Museo delle Cappelle Medicee; foto © Inexhibit

Cappelle medicee Firenze Inexhibit 1

La mostra permanente del Tesoro di San Lorenzo; foto © Inexhibit

Michelangelo Sagrestia Nuova Cappelle Medicee Firenze 4

Michelangelo, tomba di Lorenzo de’ Medici Duca di Urbino, 1524-1534, marmo; le due figure ai lati simboleggiano l’alba (a sinistra) e il crepuscolo (a destra); foto: Brendan Campbell

Madonna Medici Michelangelo Sagrestia Nuova Cappelle Medicee Firenze

Michelangelo, Madonna Medici (dettaglio), 1521-1534, scultura in marmo; foto: ctj71081

Michelangelo Buonarroti Medici Chapel sketch drawing

Michelangelo Buonarroti, studio per la Sacrestia Nuova di Firenze; fonte immagine: Comune di Firenze

Basilica di San Lorenzo Firenze Cappella dei Principi 1

Museo delle Cappelle Medicee, la “Cappella dei Principi” con il suo esuberante apparato decorativo realizzato in marmo e pietre dure; foto: ctj71081

Basilica di San Lorenzo Firenze Cappella dei Principi 2b

Cappella dei Principi, la cupola ottagonale; foto: ctj71081

Immagine di Copetina, Museo delle Cappelle Medicee, Firenze; la tomba di Giuliano de’ Medici Duca di Nemours di Michelangelo Buonarroti; foto: D Smith

Michelangelo Sagrestia Nuova Cappelle Medicee Firenze 3

link sponsorizzato


Di più su Firenze

Firenze

Firenze