Fondation Vasarely | Aix-en-Provence

avenue Marcel Pagnol, 1, Aix-en-Provence
Provence-Alpes-Cote Azur, France
Telefono: +33 (0) 442 200 109
Sito web: https://www.fondationvasarely.org/
chiuso: aperto tutti i giorni
Tipologia: Arte

La Fondation Vasarely ad Aix-en-Provence, nel sud della Francia, è un’istituzione culturale e un museo intitolato all’artista Franco-Ungherese Victor Vasarely, creata per promuovere l’arte e la collaborazione tra diverse forme di espressione artistica.


Victor Vasarely
Victor Vasarely (1906, Pécs, Ungheria / 1997, Parigi, Francia) è noto per essere stato una figura chiave del movimento Optical Art (spesso abbreviato in Op Art).
Dopo essesi interessato a Cubismo, Surrealismo, Costruttivismo, Arte Cinetica e ad altri movimenti di avanguardia del Novecento, Vasarely è stato uno dei fondatori della Op Art, corrente artistica profondamente influenzata dalla matematica, dalla geometria euclidea e non-euclidea e dalla psicologia.
Nel 1973 che Vasarely prende la decisione di creare, nel sud della Francia, un centro dedicato alla promozione delle arti, scegliendo infine Aix-en-Provence sia per il sostegno all’iniziativa da parte delle autorità locali sia per “il ricco passato di Aix-en-Provence, le sue iniziative artistiche ed architettoniche, il suo rinomato festival, i suoi ottimi collegamenti autostradali e, infine, la mia ammirazione per Cézanne”.


L’architettura della fondazione
Sin dal 1976 la Fondazione Vasarely ha sede in un edificio disegnato dallo stesso Vasarely in collaborazione con gli architetti John Sonnier e Dominique Ronsseray, sito nella periferia di Aix-en-Provence.
L’architettura dell’edificio è chiaramente ispirata all’attività artistica di Vasarely. L’insieme è formato da sedici prismi esagonali di 14 metri di diametro che, sviluppati su due piani, ospitano  spazi espositivi, un auditorium da 133 posti, una biblioteca, una caffetteria, uffici e depositi per una superficie di pavimento totale di circa 5,000 metri quadrati. Ogni “cella” è  rivestita da pannelli bianchi e neri in alluminio anodizzato;14 di essi sono sormontati da una cupola piramidale in legno e vetro che fornisce illuminazione naturale agli spazi interni mentre il prisma d’ingresso è completamente vetrato. L’edificio è stato restaurato nel 2018.

Vista della facciata nord-ovest; foto Elliott Brown (CC BY 2.0).

Collezione
La Fondazione possiede una collezione permanente formata da 42 opere di grande formato di Vasarely. Questi monumentali lavori geometrico-astratti – larghi fino a 6 metri e alti fino a 8 -sono stati realizzati dall’artista nei primi anni Settanta appositamente per essere esposti nell’edificio. Le installazioni site specific, che Vasarely chiamò Intégrations Architectoniques, proprio per sottolineare la loro natura di opere fra arte e architettura, sono state realizzate con varie tecniche e materiali tra cui alluminio, tessuto, ceramica, smalto, carta serigrafata, vetro e plexiglas. Insieme all’edificio questi lavori monumentali creano una sorta di Gesamtkunstwerk, un “opera d’arte totale” in cui architettura e arti visive si fondono.

Mostre ed attività
Oltre alla collezione permanente, la Fondazione Vasarely programma  eventi che comprendono mostre temporanee, concerti, incontri, visite guidate, conferenze, laboratori artistici, eventi speciali e attività didattiche per bambini e famiglie.

Fondation Vasarely Aix en Provence

Un’immagine interna della Fondazione; foto Frédéric Renaud (CC BY-NC-ND 2.0).

In copertina; Fondation Vasarely, Aix-en-Provence, vista da occidentet; foto: François Schwarz (CC BY-NC 2.0).


Come giudicano questo museo i nostri lettori? (puoi votare anche tu)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 3.50 out of 5)
Loading...

link sponsorizzato


Altro a Francia del Sud, da Marsiglia al confine spagnolo

Francia del Sud, da Marsiglia al confine spagnolo

Francia del Sud, da Marsiglia al confine spagnolo


copyright Inexhibit 2022 - ISSN: 2283-5474