link sponsorizzato

“Rebel and poet”, il Vitra celebra il design di Ettore Sottsass, fondatore di Memphis

By FEDERICA LUSIARDI - 2017-09-05

Rebel and poet (ribelle e poeta) è il titolo della mostra che il Vitra Design Museum ha allestito per celebrare il lavoro di Ettore Sottsass che quest’anno avrebbe compiuto cento anni.

in copertina: Ettore Sottsass © Bruno Gecchelin, 1974 – By SIAE 2017 

Nato a Innsbruck nel 1917, Ettore Sottsass è stato uno dei pilastri del design internazionale: direttore artistico di Poltronova dal 1958 al 1974 e collaboratore di Olivetti dal 1957, nel 1969 progetta la mitica Valentine, macchina da scrivere portatile, colorata e leggera che sarebbe diventata una delle icone pop del design, esposta nei più importanti musei del mondo.

Vitra-Rebel-and-Poet-Valentine-Ettore Sottsass-Perry A. King-1969-Foto Alberto Fioravanti

Valentine, macchina da scrivere, Ettore Sottsass e Perry A. King, 1969, Olivetti. Foto Alberto Fioravanti. Courtesy: Studio Ettore Sottsass.


sponsored links

Vitra-Rebel-and-poet-Ettore-Sottsass-Kubirolo-1966-1967-Foto-Jürgen-Hans

Kubirolo, cassettiera 1966-1967, Poltronova. Foto: Jürgen Hans 

Ma il nome di Ettore Sottsass è legato indissolubilmente al gruppo Memphis, un’esperienza lampo nel panorama del design del ‘900, che esplode nel 1981 per concludersi nel 1988.  Sette anni che tuttavia sono sufficienti per la diffusione mondiale di un fenomeno unico nel suo genere, che Stefano Casciani (*) definisce come “la perfetta equazione immagine=contenuto=mercato”.

Vitra-Rebel-and-poet-Ettore-Sottsass-Tahiti-lamps-1981-Foto-Jürgen-Hans

A sinistra: Tahiti, lampada da tavolo, 1981, Memphis. Al centro: Nr. 20084, Don, lampada da tavolo, 1977, Stilnovo spa. A destra Halo Click, lampada da tavolo, approx. 1988, Philips.
Foto: Jürgen Hans.

Raccogliendo l’ eredità del design radicale degli anni ’70 e della ricerca di Alchimia, mixato con l’interesse personale per le culture extraeuropee e con un indiscutibile intuito commerciale, Sottsass intuisce che i tempi sono maturi per disegnare, produrre e commercializzare oggetti e mobili connotati da pochi e chiari caratteri distintivi; formalismo esasperato, uso del colore combinato alla decorazione delle superfici, fiducia totale nel potere della comunicazione.
Oltre a Michele de Lucchi, Matteo Thun e Aldo Cibic, che con Sottsass formano il nucleo originario, vengono coinvolti nell’operazione Memphis fra gli altri Andrea Branzi, Michel Graves, Hans Hollein, Arata Isozaki, Alessandro Mendini, Paola Navone, Studio Alchimia. Designers che, nonostante il loro peso, passano quasi in secondo piano rispetto alla forza dirompente del brand Memphis. Il successo di immagine e commerciale è strepitoso; le riviste dedicano articoli a profusione al fenomeno e i pezzi di Memphis vengono acquistati da musei, collezionisti e da ricchi clienti d’ oltreoceano disposti a pagare cifre folli.

Tutto questo e molto altro è affidato alla mostra che dal 14 luglio al 24 settembre 2017 è visitabile nello Shaudepot, il deposito del Campus Vitra, in un percorso che espone molti oggetti affiancati da testi poetici e letterari dello stesso Sottsass e da fotografie.

(*) Stefano Casciani, Il postmodern: Nuovo design, Alchimia, Memphis, in Design in Italia, 1950-1990, Giancarlo Politi editore.

Vitra-Rebel-And-poet-Ettore-Sottsass-drawings-for-lamps-Tahiti-and-Cavalieri-1981

Disegni per le lampade Tahiti e Cavalieri, 1981 

Vitra-Rebel-and-poet-Ettore-Sottsass-Ashoka-lamp-1981-Foto-Jürgen-Hans

Ashoka, lampada da tavolo, 1981, Memphis. Foto: Jürgen Hans 

Ettore Sottsass – Rebel and Poet
14 luglio / 24 Settembre 2017
Vitra Design Museum
Charles-Eames-Str. 2
D-79576 Weil am Rhein
http://www.design-museum.de/en/information.html

Vitra-Rebel-and-poet-Ettore-Sottsass-1988-Foto-Barbara-Radice

Ettore Sottsass, 1988. Foto: Barbara Radice. Courtesy: Studio Ettore Sottsass 

Images courtesy of Vitra

 


link sponsorizzato

You may also be interested in...

More in Basilea

Basilea

Basilea



copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474

Questo sito usa cookie propri e di terze parti. I cookie sono comunemente utilizzati per il funzionamento corretto del sito (cookie tecnici), per misurare le preferenze di navigazione degli utenti (cookie statistici) e per la pubblicità (cookie di profilazione). I nostri lettori hanno il diritto di non accettare cookie statistici e di profilazione. Ma, abilitando tutti i cookie, ci aiuterete ad offrirvi un’esperienza miglioreCookie policy