Due progetti per la mobilità urbana alla Dutch Design Week 2019

dutch-design-week-2019-rombout-frieling-bus-station-umea-cover

La crescita della popolazione, la rapida urbanizzazione e la necessità di proteggere l’ambiente ci stanno costringendo a guardare alla mobilità in termini nuovi: il nostro futuro prossimo richiede scelte coraggiose in termini di progettazione delle infrastrutture per la mobilità collettiva e di nuove applicazioni nel campo della mobilità leggera. Due progetti – che saranno presentati alla prossima Dutch Design Week di Eindhoven in programma dal 19 al 27 ottobre 2019 – rispondono in modo intelligente a queste esigenze.

Copertina: ‘The Station of Being’, pensilina per gli autobus progettata da Rombout Frieling lab; image courtesy of Dutch Design Week. 


The STATION OF BEING, stazione per gli autobus progettata da Rombout Frieling lab in collaborazione con gli istituti di ricerca svedesi di Umeå, fa parte di un più ampio progetto finanziato dall’Unione Europea per ridurre l’utilizzo dell’auto e rendere il trasporto pubblico più amichevole e vivibile.
Inaugurata nella città di Umeå all’inizio di ottobre (dove le temperature raggiungono in inverno i -40 °C) STATION OF BEING misura 5 x 18 metri e consente agli utenti di trasformare la noiosa attesa dell’autobus in un tempo qualitativamente interessante: i passeggeri in attesa possono infatti rilassarsi, riparandosi all’interno di “baccelli” in legno appesi alla copertura che creano piccoli spazi individuali e proteggono dai venti freddi. La stazione è costruita principalmente in legno locale – con un innovativo tetto in legno CLT – e il suo consumo energetico è paragonabile a quello di una pensilina per autobus tradizionale. Le informazioni sullo stato del bus vengono trasmesse attraverso suoni e luci proiettati sull’intradosso della copertura.

dutch-design-week-2019-rombout-frieling-bus-station-umea-part

Rombout Frieling lab, Station of Being. Immagine: courtesy of Rombout Frieling lab (http://www.rombout.design/) photo Samuel Pettersson 


NOGGIN, progettato dalla designer di prodotti Amy Virasak, è un servizio che fornisce caschi pieghevoli pensato per rendere più sicuro il ridesharing. La diffusione dei veicoli elettrici a due ruote nelle città infatti ha anche causato un aumento degli incidenti. Nonostante le aziende di noleggio richiedano agli utenti di indossare un casco quando usano il loro servizio, e affermino che la sicurezza è una priorità assoluta, in sostanza non fanno nulla per facilitarne l’utilizzo.
Noggin è nato per offrire agli utenti di Uber-JUMP caschi ripiegabili gratuiti, il cui design è ispirato agli origami, che sono alloggiati nel telaio della bicicletta. Il casco può essere riutilizzato dagli utenti.

dutch-design-week-2019-noggin-helmet-1

dutch-design-week-2019-noggin-helmet

dutch-design-week-2019-noggin-helmet2

Casco pieghevole Noggin disegnato da Amy Virasak. Immagini courtesy of Dutch Design Week

Dutch Design Week,  Eindhoven
dal 19 al 27 ottobre 2019
https://www.ddw.nl/

 


link sponsorizzato


copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474