link sponsorizzato

Abitare Minimo: micro-architettura e rapporto con il territorio

Di FEDERICA LUSIARDI - ottobre 13, 2016

abitare-minimo-villa-alba-gardone-00

A Gardone Riviera, sul Lago di Garda, sarà visitabile fino al 12 ottobre prossimo la mostra Abitare Minimo, allestita nell’ambito della VII Rassegna Internazionale del Paesaggio e del Giardino, dedicata quest’anno al tema Architettura come Paesaggio.

Coordinato dall’architetto Paolo Mestriner, il convegno Architettura come Paesaggio ha riunito molte voci: architetti, filosofi, agronomi, paesaggisti, insegnanti e artisti sono stati chiamati a portare un contributo al tema della relazione fra le due discipline, raccontando e rendendo disponibili le strategie, i punti di vista, i percorsi di studio e le esperienze di progetto spesso frutto di stimolanti contaminazioni.

abitare-minimo-villa-alba-gardone-01

abitare-minimo-villa-alba-gardone-07

abitare-minimo-villa-alba-gardone-09

Abitare Minimo.
Piccoli edifici in cui abitare, costruzioni temporanee come presidio di un territorio, osservatori e micro-spazi per lavorare, nuovi luoghi costruiti dentro edifici in abbandono: il tema dei micro-interventi negli ultimi 15 anni ha attirato l’attenzione di architetti e docenti: in mostra ci sono progetti di Steven Holl, Rintala & Eggerstsson, Asif Khan, Atelier Tekuto e Wee Studio e di giovani progettisti italiani come Orizzontale e DraftArch, ma sono anche esposte micro-architetture nate nel corso di workshops organizzati da docenti dalle facoltà di architettura.

abitare-minimo-villa-alba-gardone-04

abitare-minimo-villa-alba-gardone-03

Abitare Minimo, Villa Alba, foto dell’allestimento, (c) Inexhibit.

abitare-minimo-villa-alba-gardone-05

Abitare Minimo, Atelier Tekuto, reflection of mineral, Tokio, 2011.

Alla base di questo interesse per i piccoli interventi sta la necessità di ripensare l’architettura in relazione all’ambiente nel quale viene realizzata, in un rinnovato concetto di paesaggio contemporaneo. In questo senso la micro-architettura può essere vista come uno strumento di azione dal basso, che permette anche di sperimentare in modo diretto le tecniche di costruzione e di pensare gli spazi che costruiamo come parte di un paesaggio in continua evoluzione, ponendosi in un atteggiamento per cui “una costruzione non si limita a soddisfare un bisogno ma interagisce con il luogo, non occupa un territorio ma se ne occupa” (Paolo Mestriner).

abitare-minimo-villa-alba-gardone-06

Abitare Minimo, Rintala Eggertsson Architects / Tyin Tegnestue Architects, fordypningsrommet, Fleinvaer, Norvegia, 2014.

abitare-minimo-villa-alba-gardone-10

Abitare Minimo, Davide Consolati, Santo Stefano di Cadore, 2015.

abitare-minimo-villa-alba-gardone-11

Abitare Minimo, Studio Padron, hemmelig rom, New York, USA, 2016.

abitare-minimo-villa-alba-gardone-12

Abitare Minimo, Orizzontale, 8 1/2, Roma, 2014

La mostra “Abitare Minimo” è curata da Massimiliano Spadoni e Nicolò Galeazzi.
Villa Alba, Gardone Riviera (Bs)
4 / 12 ottobre 2016

villa-alba-gardone-architettura-come-paesaggio

Villa Alba, Gardone Riviera.


link sponsorizzato