Museo Nazionale del Qatar

Museum Park Street, Doha
Ad-Dawhah, Qatar
chiuso il: venerdì mattina
Tipologia: Storia

Il Museo Nazionale del Qatar è dedicato alla storia del Paese omonimo ed è ospitato in un nuovo edificio, noto come “Rosa del deserto”, progettato dall’architetto francese Jean Nouvel.


Storia e architettura
Aperto al pubblico il 28 marzo 2019, il nuovo museo sostituisce l’originario Qatar National Museum, fondato nel 1975 dall’emiro Khalifa bin Hamad Al Thani per narrare la storia e la cultura del Qatar.
L’edificio del Museo Nazionale del Qatar è una costruzione complessa, la cui forma è stata ispirata a Jean Nouvel dalla forma della roccia sedimentaria conosciuta come Rosa del deserto.

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel aerial

Museo Nazionale del Qatar, vista aerea; foto Iwan Baan

Esteso su una superficie di 52.000 metri quadrati, il museo è costituito dalla sovrapposizione di volumi discoidali, interconnessi tra loro a formare un complesso architettonico a forma di anello che si estende per 350 metri. Realizzati con una struttura metallica rivestita in calcestruzzo fibro-rinforzato, i ‘dischi’ di differenti ampiezze, e le relative sporgenze, garantiscono l’ ombreggiamento necessario ad affrontare il torrido clima della penisola del Qatar, oltre ad essere un riferimento simbolico al paesaggio desertico del paese.
Il nuovo complesso comprende anche il Palazzo Reale dello Sceicco Abdullah bin Jassim Al Thani, un edificio storico dei primi del Novecento che è stato preservato e restaurato.

Oltre agli spazi espositivi il complesso museale ospita anche un auditorium da 213 posti, spazi per la didattica, un centro di ricerca, negozi e caffetterie, un ristorante panoramico e un parco con un giardino botanico, un giardino di sculture, una laguna artificiale, un campo da gioco per bambini e vari servizi per i visitatori.

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel 6

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel 1

Il museo visto dal cortile centrale; foto Iwan Baan

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel plan

Pianta generale del museo; per gentile concessione del Museo Nazionale del Qatar

I negozi di Koichi Takada Architects
Come accennato, il museo contiene anche negozi, un bookshop e una bottega dedicata ai bambini. Lo spazio che li ospita, simile a un canion completamente rivestito in legno, è stato progettato dallo studio australiano Koichi Takada Architects e si ispira alla caverna Dahl Al Misfir (Caverna di Luce) situata nel Qatar centrale. Pensato per riproporre il dialogo tra forme naturali e architettura propria dell’edificio di Nouvel, l’allestimento dei negozi  è stato realizzato utilizzando 40.000 elementi in legno di rovere tagliati da una fresa a controllo numerico e assemblati sul posto dall’azienda italiana Devoto Design.

National Museum of Qatar Doha shops interior Koichi Takada Architects

L’interno di uno dei negozi disegnati dallo studio Koichi Takada Architects; foto © Tom Ferguson


La mostra permanente
Il museo accoglie un percorso espositivo lungo un chilometro e mezzo, che circonda un cortile centrale chiamato Howsh. La mostra permanente si dispiega lungo il percorso attraversando una sequenza di undici gallerie interconnesse nelle quali viene presentata la storia del Qatar attraverso 8.000 oggetti – reperti archeologici, opere d’arte, tessuti e vestiti, opere di arte decorativa e arti applicate, imbarcazioni, macchinari, gioielli, libri, reperti naturalistici e documenti storici – insieme ad audiovisivi, installazioni interattive e sei film originali dei quali uno è stato realizzato dal celebre regista inglese Peter Webber (noto per aver diretto La Ragazza con l’orecchino di perla).
Tra i pezzi notevoli in mostra va citato il Tappeto di Perle di Baroda – un tappeto indiano tardo-ottocentesco ricamato con circa due milioni di perle insieme a smeraldi, diamanti e zaffiri.

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel interior 1

Una vista dell’interno del museo; foto © Tom Ferguson

National Museum of Qatar Doha Pearl Carpet of Baroda

Il Tappeto di Perle di Baroda impreziosito da perle e pietre preziose; foto courtesy of Sotheby’s

La mostra è suddivisa in tre aree tematiche principali dette capitoli – ‘Gli Inizi’, ‘Vita in Qatar’ e ‘La Storia Moderna del Qatar’ – che narrano secondo un ordine cronologico la storia del paese dalla preistoria sino ad oggi, soffermandosi in particolare sull’ambiente naturale, le tradizioni marinare, il patrimonio artistico, il boom industriale postbellico e i programmi di sviluppo futuro.

“L’edificio che ho progettato doveva esprimere queste tre diverse storie. La prima, che copre un lungo periodo, è la storia della penisola e dei suoi abitanti. La seconda è un’esplorazione della vita sulla costa, di quella del deserto e della pesca delle perle, e la terza racconta la spettacolare accelerazione che, in pochi decenni, ha dato al regno quella potenza e prosperità che lo caratterizzano oggi. Grazie alla sua potenza economica, il Qatar è diventato un paese leader in vari campi, come l’educazione, le comunicazioni e le tecnologie energetiche.
La Rosa del deserto, un aggregato di minerali cristallini a forma di fiore che esiste solo nelle regioni aride costiere, è la prima struttura architettonica creata dalla natura stessa, per mezzo dell’azione del vento, della spuma marina e della sabbia protratte per millenni. Tutto ciò e sorprendentemente complesso e poetico.”
  Jean Nouvel

I tre “capitoli” della mostra permanente sono articolati come segue:
Capitolo 1 – Gli Inizi contiene tre gallerie: La formazione del Qatar, Gli ambienti naturali del Qatar, e L’Archeologia del Qatar
Capitolo 2 – La vita in Qatar comprende quattro sezioni: La gente del Qatar, Vita nel Al Barr (deserto), Vita sulla costa, e Perle e Feste.
Capitolo 3 – La storia moderna del Qatar è formato da quattro gallerie, la prima galleria presenta la storia del paese dal 1500 al 1923, la seconda copre il periodo 1913-1972, la terza galleria presenta il periodo dal 1972 al 2013, e la quarta, intitolata Qatar oggi, presenta la storia recente del paese e il suo immediato futuro.

National Museum of Qatar Doha interior 4

National Museum of Qatar Doha interior 1

National Museum of Qatar Doha interior 2

National Museum of Qatar Doha interior 3

Museo Nazionale del Qatar, viste interne della mostra permanente; foto Danica O. Kus


Galleria d’immagini

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel 2

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel 4

VIsta esterna del museo e dettaglio del rivestimento in calcestruzzo; foto Iwan Baan

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel structure

I “dischi” del museo sono costituiti da un’ossatura metallica su cui è fissato un rivestimento in pannelli di calcestruzzo fibro-rinforzato ad alta resistenza  (UHPFRC)

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel 5

Il nuovo edificio e il Palazzo Reale dello Sceicco Abdullah bin Jassim Al Thani, sulla destra; foto Iwan Baan

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel elevations

Museo Nazionale del Qatar, prospetti; immagine Ateliers Jean Nouvel

In copertina: Il nuovo Museo Nazionale del Qatar progettato da Ateliers Jean Nouvel; foto Iwan Baan

National Museum of Qatar Doha Jean Nouvel 3

Come giudicano questo museo i nostri lettori? (puoi votare anche tu)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


link sponsorizzato


copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474