Felix Nussbaum Haus – Osnabrück

Lotter Straße 2, Osnabrück
Niedersachsen, Germany
Email: museum(at)osnabrueck.de
Telefono: +49 0541 323-2207
Sito web: https://www.osnabrueck.de/start/
chiuso: Lunedì, 1 maggio, Natale e Capodanno
Tipologia: Arte
felix-nussbaum-haus-daniel-libeskind-02

La Felix Nussbaum Haus è un museo d’arte situato nella città tedesca di Osnabrück ,in Bassa Sassonia, ospitato in un iconico edificio progettato da Daniel Libeskind.

Il museo è dedicato alla vita e all’opera del pittore surrealista ebreo-tedesco Felix Nussbaum, nato nel 1904 ad Osnabrück e ucciso dai nazisti nel campo di sterminio di Auschwitz nel 1944.

Storia e architettura
La Felix Nussbaum Haus è lo sviluppo di una sezione dedicata a Nussbaum creata negli anni ’70 all’interno del Museo di Storia Culturale (Kulturgeschichtliches Museum) di Osnabrück. Negli anni Novanta la città decise di costruire un museo interamente dedicato all’opera di Nussbaum e venne organizzato un concorso di architettura per progettarne la sede. In seguito al concorso l’architetto polacco-americano Daniel Libeskind fu selezionato per progettare il nuovo edificio.

L’edificio di Libeskind riflette in modo drammatico la storia personale ed artistica di Nussbaum attraverso un insieme di geometrie frammentate e di spazi claustrofobici.
Il nuovo edificio, di 1750 metri quadrati,  è l’espansione di 1750 del complesso tardo-ottocentesco che ospita il già menzionato Museo di Storia Culturale e un piccolo museo dedicato alla vita quotidiana degli abitanti di Osnabrück.

Un lungo e stretto corridoio in calcestruzzo conduce ai due volumi principali del museo, uno rivestito in legno e l’altro in lastre di zinco, che ospitano rispettivamente le opere giovanili e quelle più tarde di Nussbaum.

Nel 2011, è stata completata una seconda estensione, che contiene una hall d’ingresso condivisa per tutto il complesso museale e i servizi per il pubblico.

felix-nussbaum-haus-daniel-libeskind-04

Foto courtesy Felix Nussbaum Haus

felix-nussbaum-haus-site-plan-daniel-libeskind

Planimetria del sito con il Museo di Storia Culturale (in alto), la Felix Nussbaum Haus (in basso) e la nuova ala d’ingresso (al centro a sinistra), immagine Studio Daniel Libeskind

Felix-Nussbaum-Haus-Daniel-Libeskind-aerial-view

Vista aerea del complesso museale, foto © BitterBredt

felix-nussbaum-haus-daniel-libeskind-ground-floor-plan

Felix Nussbaum Haus, pianta del piano terra, immagine Studio Daniel Libeskind

felix-nussbaum-haus-daniel-libeskind-03

felix-nussbaum-haus-daniel-libeskind-interior-01

Viste dell’esterno e del corridoio principale del museo, foto © BitterBredt

La mostra permanente
La collezione del museo comprende oltre 200 opere di Nussbaum, dai suoi lavori espressionisti e surrealisti del periodo precedente alla guerra, a lavori successivi che, collettivamente, costituiscono una delle più drammatiche e tragicamente efficaci rappresentazioni della persecuzione nazista degli Ebrei, compreso l’artista stesso, e della Shoah.

La progressiva deprivazione dei diritti civili fondamentali condotta durante il Terzo Reich contro gli Ebrei è direttamente espressa da Nussbaum attraverso un linguaggio visivo sempre più cupo e crudo, fino ai toccanti dipinti realizzati dall’artista durante il suo esilio in Belgio, la prigionia in un campo di concentramento in Francia, e la clandestinità, nascosto in una soffitta di Bruxelles, prima di essere scoperto dai nazisti e deportato ad Auschwitz dove verrà ucciso insieme a tutta la sua famiglia.

Oltre a presentare l’opera di Nussbaum, il museo ospita anche mostre temporanee ed eventi speciali focalizzati sull’arte moderna e contemporanea e sui temi del razzismo e dell’intolleranza.

felix-nussbaum-triumph-of-death

Felix Nussbaum, Trionfo della Morte (La Danza degli Scheletri), 1944, olio su tela © VG Bild-Kunst, Bonn 2016 

Felix-Nussbaum-Haus-Daniel-Libeskind-interior-03

Vista di una delle sale della mostra permanente,  foto © BitterBredt

felix-nussbaum-self-portrait-with-jewish-identity-card

Felix Nussbaum, Autoritratto con Carta di Identità Ebraica, 1943, olio su tela, © VG Bild-Kunst, Bonn 2016.

Foto di copertina © BitterBredt


Come giudicano questo museo i nostri lettori? (puoi votare anche tu)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4.50 out of 5)
Loading...

link sponsorizzato


Articoli su Daniel Libeskind

Daniel Libeskind

Daniel Libeskind


copyright Inexhibit 2020 - ISSN: 2283-5474