Londra. Ecco come saranno i nuovi V&A East Storehouse e V&A East Museum

External-render-view-V&A-East-Museum-c-O-Donnel-Tuomey-2

Con il progetto V&A East, il Victoria & Albert Museum di Londra sta ampliando i propri spazi. A 150 anni dalla fondazione, lo storico museo – uno dei più importanti al mondo dedicati alle arti applicate – sta realizzando due nuove sedi “gemelle” nella zona di Stratford Park.
Attualmente in costruzione sulla Queen Elizabeth Olympic di Stratford Park, V&A East Storehouse sarà aperta al pubblico nel 2024 mentre per V&A East Museum, sullo Stratford Waterfront, è prevista l’apertura nel 2025..

copertina: Rendering dell’esterno del nuovo W&A East Museum sullo Stratford Waterfront, progetto di O’Donnell + Tuomey (c) O’Donnell + Tuomey, 2018

V&A East Storehouse
Progettata dagli architetti newyorkesi Diller Scofidio + Renfro con il supporto dei londinesi Austin-Smith:Lord, V&A East Storehouse è un’ edificio di 16.000 metri quadrati concepito per custodire oltre 250.000 oggetti, 350.000 libri e 1.000 archivi.
La Storehouse – che aprirà al pubblico nel 2024 – inviterà i visitatori a una esplorazione immersiva  delle collezioni del V&A. Sfumando i confini tra pubblico e privato, V&A East Storehouse riunirà le sale di ricerca e lettura, le gallerie e gli spazi per performance all’interno di un enorme magazzino esperienziale e accompagnerà i visitatori in un viaggio nel tempo attraverso tour autoguidati e display in continua trasformazione.

L’obiettivo della Storehouse sarà di mostrare al pubblico perché gli oggetti vengono raccolti, come vengono curati, conservati ed esposti, svelando le ultime ricerche. Saranno anche sperimentate anche nuove forme flessibili di esposizione di oggetti e progetti di coproduzione per evidenziare narrazioni e prospettive diverse.
Gli oggetti della collezione del V&A saranno intervallati da grandi frammenti architettonici e allestimenti interni in precedenza troppo impegnativi per essere esposti in modo permanente, come l’interno dell’ufficio per Edgar J. Kaufmann progettato da Frank Lloyd Wright negli anni ’30 del 900. V&A East Storehouse offrirà una visione approfondita del lavoro di artisti e designer attraverso mostre che spazieranno dalla ceramica alla moda, dalle belle arti alla grafica fino al design moderno e contemporaneo.

Internal render view of the central collection hall in V&A East Storehouse, designed by Diller Scofidio + Renfro, 2021

Internal render view of V&A East Storehouse showing 'The Firebird'© ADAGP, Paris and DACS, London, Diller Scofidio + Renfro, 2018

Internal render view of V&A East Storehouse, designed by Diller Scofidio + Renfro © Diller Scofidio + Renfro, 2018

Rendering degli interni della W&A East Storehouse progettata da Diller Scofidio + Renfro.
(c)  Diller Scofidio + Renfro; courtesy V&A.

Frank-Lloyd-Wright-Edgar-J.-Kaufmann-Office-c-ARS-NY-and-DACS-London-2018.-To-be-displayed-at-VA-East-Storehouse

Lo studio di Edgar J.Kaufmann disegnato da Frank Lloyd Wright. Lo studio sarà riallestito nella nuova  W&A Storehouse. (c) ARS, NY and DACS, Londra 2018.


V&A East Museum
Progettato dagli architetti dublinesi O’Donnell + Tuomey, il V&A East Museum è un edificio di cinque piani che si estende su circa 7.000 metri quadrati.
Ispirata dalla forma di un abito da sera di Cristóbal Balenciaga del 1954, e dal concetto giapponese di ‘Ma’ (spazio di mezzo), la nuova sede museale oltre a ospitare mostre, festival, installazioni immersive, performance dal vivo ed eventi notturni offrirà spazi per socializzare e incontrarsi.
La sala espositiva principale presenterà spettacoli tematici su importanti artisti, designer e performer del nostro tempo. Due gallerie a doppia altezza esporranno le nuove opere d’arte acquisite che saranno presentate accanto alle collezioni permanenti.
O’Donnell + Tuomey hanno affinato ulteriormente il loro concetto di spazio espositivo creando un “nastro del design” che, avvolgendo l’interno del V&A East Museum, sarà allestito con oggetti della collezione, estendendo così l’esperienza della galleria negli spazi di circolazione dell’edificio.
L’esterno del museo è realizzato con una pelle materica tridimensionale resa con pannelli di calcestruzzo prefabbricato. La sostenibilità è stata la chiave per la costruzione del V&A East Museum, che soddisferà lo standard BREEAM Excellence.

External render view of the new V&A East Museum at Stratford Waterfront-c-O’Donnell + Tuomey

Vista esterna del W&A East Museum sullo Stratford Waterfront; progetto di O’Donnell + Tuomey (c) O’Donnell + Tuomey, 2018

V&A-East-Museum-London-internal-render-view-c-O-Donnel-Tuomey

Rendering interno del nuovo W&A East Museum sullo Stratford Waterfront ; progetto di O’Donnell + Tuomey (c) O’Donnell + Tuomey, 2018

V&A East Museum topping out event, 13th December 2021

W&A East Museum, cerimonia in occasione della copertura dell’edificio, dicembre 2021. (c) Victoria and Albert Museum, Londra

V&A East Museum, 2nd December 2021

W&A East Museum, Queen Elizabeth Olympic Park, Dicembre 2021.
(c)Victoria and Albert Museum, Londra.

 

 

 


link sponsorizzato


Altro a Londra

Londra

Londra


copyright Inexhibit 2022 - ISSN: 2283-5474