Venezia – la mostra TIME SPACE EXISTENCE a Palazzo Mora

Schulz-und-Schulz-architekten-Time-Space-Existence-exhibition-Venezia-2018

Come nel 2016, anche quest’anno, in parallelo alla Biennale di Architettura di Venezia lo European Cultural Centre organizza la mostra Time Space Existence che, nel 2018, ha luogo in tre diverse sedi: Palazzo Bembo, Palazzo Mora e i Giardini della Marinaressa.

Mentre Palazzo Bembo espone principalmente retrospettive su architetti internazionali e i Giardini della Marinaressa accolgono sculture e installazioni site-specific, Palazzo Mora è dedicato a installazioni – basate su modelli, disegni, fotografie, opere d’arte e altri mezzi espressivi – di scuole di architettura, istituzioni culturali, studi di architettura, artisti e curatori provenienti da tutto il mondo.
Nel complesso, le mostre presentano lavori di oltre cento architetti, artisti e istituzioni culturali, tra cui  North Carolina State University, ETH Zurigo, Singapore University of Technology and Design, ENSA Strasburgo, TU Delft, Fondazione Mies van der Rohe, Fumihiko Maki, Odile Decq, Daniel Libeskind, Richard Meier, SOM e Kengo Kuma.

Abbiamo visitato la mostra a Palazzo Mora e presentiamo alcune delle installazioni più interessanti esposte.

In copertina: per l’edizione 2018 di Time Space Existence, lo studio tedesco Schulz und Schulz architekten presenta un’ambiente completamente rivestito da scaglie in acciaio inox che riproduce il rivestimento di facciata del loro progetto realizzato per la Nordkopf Tower a Wolfsburg; foto © Inexhibit.

ime-Space-Existence-exhibition-Palazzo-Mora-Venice-2018

Time Space Existence, Palazzo Mora, Venezia, 2018, vista della sala d’ingresso; foto © Inexhibit


Pavel-Voinitski-Time-Space-Existence-exhibition-Venice-2018

L’installazione “Breathtaking” dell’artista e critico bielorusso Pavel Voinitski (al centro, in primo piano), l’installazione “Ghosts in Water: Atlas of the sea” dell’architetto e docente americana Elisa Kim (a destra) e una foto in grande formato del fotografo di architettura australiano Earl Carter (al centro, in secondo piano); foto © Inexhibit

Medusagroup-Time-Space-Existence-exhibition-Venice-2018

Sala con i lavori dello studio polacco Medusagroup, in primo piano il modello in scala della Scuola Superiore Akademeia a Varsavia; foto © Inexhibit

Universidad-Anáhuac-México-Time-Space-Existence-exhibition-Venice-2018

Uno dei lavori presentati dalla Facoltà di Architettura della Universidad Anáhuac in Messico; foto © Inexhibit

Time-Space-Existence-exhibition-Palazzo-Mora-Venice-2018-Inexhibit-2

Sala con l’installazione “Architecture as a Way of Life” di Olga Bumagina (a sinistra), una scultura in rete metallica di Anne Baxter (in primo piano) e una scultura di Joseph McDonnell (sullo sfondo) foto © Inexhibit

Michele-Palazzo-Time-Space-Existence-exhibition-Venice-2018-Inexhibit

Due pluripremiate immagini del fotografo d’architettura italiano Michele Palazzo (basato a New York) che ritraggono il Flatiron Building durante la tempesta di neve Jonas del 2016; foto © Inexhibit

Time-Space-Existence-exhibition-Palazzo-Mora-Venice-2018-Inexhibit-3

In primo piano: modello dell’edificio Teca House a Biella progettato dallo studio americano  Birdseye e, in secondo piano, vari lavori dello studio londinese Desitecture; foto © Inexhibit

Hayball-Time-Space-Existence-exhibition-Venice-2018-Inexhibit

Progetti dello studio australiano Hayball; foto © Inexhibit

Bringing-Earth-to-a-Sinking-Island-AST77-Time-Space-Existence-exhibition-Venice-2018

“Bringing Earth to a Sinking Island” è una installazione concepita dal collettivo belga Atelier X (fondato dall’architetto Tienen Peter Van Impe, dal fotografo di architettura Steven Massarte e dall’artista An Roovers) formata da un modello urbano della città fiamminga di Tienen, costituito da forme in terracotta realizzate in collaborazione con i suoi abitanti; foto © Inexhibit

Aida-Atelier-hostel-Tokyo-Time-Space-Existence-exhibition-Venice-2018

L’installazione di Aida Atelier, guidato dall’architetto giapponese Tomoro Aida, presenta il progetto dello studio per l’ostello UNPLAN Kagurazaka a Tokio, formato da 78 stanze-cubicolo destinate a giovani turisti internazionali e a giapponesi che viaggiano per lavoro; foto © Inexhibit


TIME SPACE EXISTENCE
26 maggio – 25 novembre 2018
Palazzo Mora, Palazzo Bembo, Giardini della Marinaressa
Venezia
http://www.europeanculturalcentre.eu/


link sponsorizzato


Biennale di Architettura di Venezia 2018 | FREESPACE: tema, mostre ed eventi

Biennale di Architettura di Venezia 2018 | FREESPACE: tema, mostre ed eventi

Biennale di Architettura di Venezia 2018 | FREESPACE: tema, mostre ed eventi


Altro a Venezia

Venezia

Venezia


copyright Inexhibit 2023 - ISSN: 2283-5474