Weil am Rhein | Le architetture del Vitra Campus

Luogo: Weil am Rhein , Nazione:Germany
Proprietà: Vitra
Vitra Campus
Charles-Eames-Str. 2
Weil am Rhein D-79576
Testi di Federica Lusiardi, Inexhibit
Foto: Inexhibit e Vitra

vitra-campus-weil-am-rhein-aerial

Vista aerea del Vitra Campus, foto courtesy Vitra

Il Vitra Campus a Weil am Rhein | quando l’architettura diventa collezione

Il Vitra Campus non è semplicemente un museo aziendale ma una “collezione” unica di architettura contemporanea voluta da una delle aziende produttrici di mobili più prestigiose e riconosciute al mondo, un’azienda il cui nome è legato a quelli di grandi designers della modernità, basti citare Charles e Ray Eames.
Dove altro vi può capitare di trovare, nello spazio di qualche chilometro quadrato, un insieme di edifici progettati negli ultimi 35 anni da Zaha Hadid,  Tadao Ando,  Frank Gehry,   Herzog & de Meuron,  Sanaa , Alvaro Siza,  Jean Prouvè, solo per citarne alcuni?  Il Vitra Campus ha rappresentato anche un luogo di sperimentazione per alcuni dei progettisti se si pensa che la Fire Station è stato il primo edificio realizzato da Zaha Hadid e il Conference Pavilion la prima realizzazione di Tadao Ando fuori dal Giappone.
Tutto ha un impronta  internazionale al Campus, dal luogo in cui si trova – un  punto sulla carta europea che sta all’incrocio di tre diverse nazioni: Svizzera, Francia e Germania – ai progettisti  coinvolti nel progetto, la cui provenienza spazia fra Europa, Stati Uniti e Giappone.

 Vitra Campus

Vitra Haus di Herzog & De Meuron, 2010.
In primo piano Airstream kiosk, 1968-2011. Loriginale Airstream trailer, del 1968, restaurato e collocato nel campus dal 2011 viene usato come ristorante take away nella stagione estiva. Image courtesy of Vitra.

vitra-bus stop

Vista dell’ingresso al Campus Vitra. In primo piano una delle pensiline per gli autobus di Jasper Morrison (2006).Sullo sfondo il Vitra Design Museum di Frank Gehry, 1989. Foto Inexhibit

La storia del Vitra Campus è relativamente recente e ha inizio nel 1981 quando,  a seguito di un incendio che distrugge la maggior parte dell’insediamento produttivo, si decide di affidare la progettazione dei nuovi edifici a diversi esponenti dell’architettura contemporanea.
Gli edifici realizzati nel Campus Vitra sono a tutt’oggi sedici. Edifici produttivi come le Factory Buildings, la prima  progettata da Alvaro Siza nel 1994 e quella più recente di Sanaa del 2012;  strutture leggere come le Petrol Stations disegnate da Jean Prouvè nella prima metà degli anni ’50  e installate al Vitra nel 2003,   le bus station di Jasper Morrison del 2006 e il prototipo di casa minima Diogene di Renzo Piano ;  spazi espositivi come il Vitra Design Museum di Frank Gehry del 1989  e la Fire Station di Zaha Hadid, inizialmente destinata a stazione per i vigili del fuoco e oggi utilizzata come centro per mostre temporanee; edifici multifunzionali come  il poetico Conference Pavilion  di Tadao Ando e la Vitra Haus, progettata da Herzog & de Meuron e realizzata nel 2010.

Álvaro Siza, Vitra Campus

Sopra, la Building Factory di Álvaro Siza, 1994; Courtesy of Vitra.

 Buckminster Fuller, Vitra Campus

Dome. Richard Buckminster Fuller. Al Vitra Campus il Dome è stato installato nel 2000; viene attualmente utilizzato per ospitare mostre temporanee.

Zaha Hadid, Vitra Campus.

hadid vitra-Fire Station

La Fire Station di Zaha Hadid, 1993. Progettata come sede per la squadra di vigili del Fuoco, oggi ospita mostre ed eventi organizzati dal Vitra Design Museum.
Sopra vista dell’esterno, Foto courtesy of Vitra
Sotto viste dell’esterno, della terrazza e dell’interno, Foto Inexhibit.

vitra-tadao-01jpg

vitra -tadao 03

Viste del Conference Pavilion di Tadao Ando, 1993. 
L’edificio che sorge isolato nel prato, e che si articola su due livelli dei quali uno interrato, è il primo  realizzato dall’architetto fuori dal Giappone. Ando ha voluto preservare il più possibile gli alberi presenti, per questo la “memoria” dei tre ciliegi abbattuti è evocata dalle tracce delle foglie impresse sul muro esterno.  (foto Inexhibit)

vitra-haus-02

vitra-haus-03

Viste della Vitra Haus. La casa-show room di Vitra è stata realizzata nel 2010 su progetto di Herzon & de Meuron. Foto Inexhibit.

Jean Prouvé, Vitra Campus

Jean Prouvé, Petrol station, 1953-2003. Realizzata nel 1953 per la Mobiloil Socony-Vacuum, la Petrol Station è  una struttura modulare formata da profili e fogli in alluminio. Nel 2003 ne sono state installate tre al Vitra Campus. Foto Courtesy of Vitra.

vitra factory-sanaa

La factory building di Sanaa, 2012. La facciata curva dell”edificio realizzato per la logistica limita la necessità di manovre e riduce il tragitto dei mezzi.
A sinistra foto courtesy of Vitra. A destra un particolare dell’involucro esterno.

vitra diogene,Piano

Diogene, l’unità abitativa minima di soli 6 mq. sviluppata da Renzo Piano Building Workshop è stata realizzata nel 2013. Nonostante le dimensioni ridotte quello per Diogene è un progetto  avanzato dal punto di vista della sostenibilità e dell’efficienza energetica. Image courtesy of Vitra.


link sponsorizzato

Where is this? Find it through MYMUSEM search
Vitra Design Museum | Weil am Rhein
vitra design museum 01

Il Vitra Design Museum è un museo dedicato al design industriale ed all’architettura, situato in Germania a breve distanza dalla Svizzera e da Basilea


Articoli su Zaha Hadid Architects

Zaha Hadid Architects

Zaha Hadid Architects

Articoli su Herzog & de Meuron

Herzog & de Meuron

Herzog & de Meuron


Altro a Basilea

Basilea

Basilea


copyright Inexhibit 2022 - ISSN: 2283-5474