15° Biennale di Architettura Venezia | Padiglione Italia

Luogo: Venice, Country: Italy
Padiglione Italia | Taking care. Progettare per il bene comune
Team curatoriale: TAMassociati - Massimo Lepore, Raul Pantaleo, Simone Sfriso
Testo di Federica Lusiardi
Tutte le fotografie © Inexhibit 2016

Italy-exhibition-Padiglione-Italia-Venice-Architecture-Biennale-2016-Inexhibit-03

“Taking Care. Progettare per il bene comune”, vista della mostra; foto © Inexhibit 2016

Taking Care
il Padiglione Italia alla 15° Biennale di Venezia Architettura 2016

I curatori di Taking Care. Progettare per il bene comune, la mostra del Padiglione Italia alla 15° Biennale di Architettura 2016, hanno scelto di presentare alcuni esempi di un’ architettura partecipata che “si prende cura degli individui, dei luoghi e delle risorse”; progetti che sono la risultante di processi collettivi basati sull’incontro fra le persone e sulla condivisione degli obiettivi.

La mostra è formata da tre sezioni: Pensare, Incontrare e Agire (il bene comune).

La prima parte della mostra intitolata  “Pensare il bene comune” è la restituzione di una riflessione  sul “bene comune” che si è sviluppata dal confronto fra esponenti di diverse discipline, fra cui sociologi, critici dell’architettura, esperti di economia e di finanza etica, urbanisti.

La seconda parte “Incontrare il bene comune (20 esempi nelle periferie dell’abitare)” è una rassegna di 20 architetture per la collettività, progettate da studi italiani, appartenenti a dieci campi di indagine: legalità, salute, abitare, cultura, gioco, ambiente, istruzione, scienza, alimentazione, lavoro.

Italy exhibition Padiglione Italia Venice Architecture Biennale 2016 Inexhibit 11

 Italy-exhibition-Padiglione-Italia-Venice-Architecture-Biennale-2016-Inexhibit-01

“Incontrare il bene comune”, viste dell’allestimento; foto © Inexhibit 2016

Agire – 5+5=5 . Interventi per un’azione comune”, è la terza parte della mostra, e presenta cinque progetti assegnati ad altrettante associazioni impegnate nel contrasto alla marginalità e operanti in contesti periferici.
Più precisamente, si tratta di progetti di piccole unità mobili (chiamate “dispositivi”), finanziati con sponsorizzazioni e crowdfounding, concepite per poter entrare in contatto diretto con le aree in cui dovranno operare, e sviluppate dalla collaborazione fra progettisti e le associazioni stesse.

Italy-exhibition-Padiglione-Italia-Venice-Architecture-Biennale-2016-Inexhibit-07

Italy exhibition Padiglione Italia Venice Architecture Biennale 2016 Inexhibit 10

Italy-exhibition-Padiglione-Italia-Venice-Architecture-Biennale-2016-Inexhibit-02

“5+5=5 . Interventi per un’azione comune”, vista dell’allestimento, foto © Inexhibit 2016

Le unità, presentate ciascuna all’interno di singoli volumi in legno, sono: U.M.A., Unità di monitoraggio ambientale (green box) per Legambiente onlus; Campolibero (Legality box) per l’associazione contro le mafie Libera; biblioHub (culture box) per AIB, Associazione Italiana Biblioteche; Articolo 10 (health box) per Emergency ong onlus e infine TO MOVEs Torino per UISP, Unione Italiana Sport per Tutti (sport Box).

Italy-exhibition-Padiglione-Italia-Venice-Architecture-Biennale-2016-Inexhibit-06

Italy-exhibition-Padiglione-Italia-Venice-Architecture-Biennale-2016-Inexhibit-08

U.M.A., Unità di monitoraggio ambientale (Green box) per Legambiente; foto © Inexhibit 2016

Italy exhibition Padiglione Italia Venice Architecture Biennale 2016 Inexhibit 09

biblioHub (culture box) per AIB, Associazione Italiana Biblioteche; foto © Inexhibit 2016

Emergency Italy exhibition Padiglione Italia Venice Architecture Biennale 2016 Inexhibit 02

Emergency Italy exhibition Padiglione Italia Venice Architecture Biennale 2016 Inexhibit 01

Articolo 10 (health box) per Emergency; foto © Inexhibit 2016

Italy-exhibition-Padiglione-Italia-Venice-Architecture-Biennale-2016-Inexhibit-04

Campolibero (Legality box) per l’associazione contro le mafie Libera; foto © Inexhibit 2016


Where is this? Find it through MYMUSEM search
Arsenale di Venezia
Arsenale di venezia Cordioli

Gli spazi dell’ Arsenale che ospitano le mostre della biennale di Venezia sono stati ricavati nelle strutture dismesse della darsena militare del 13 °secolo.


Biennale di Architettura di Venezia 2016 – Reporting from the Front – Indice generale

Biennale di Architettura di Venezia 2016 – Reporting from the Front – Indice generale

Biennale di Architettura di Venezia 2016 – Reporting from the Front – Indice generale


More in Venezia

Venezia

Venezia


link sponsorizzato


copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474