Torre di Londra e collezione dei gioielli della Corona d’Inghilterra

The Tower of London, London
Greater London, United Kingdom
Email: info@hrp.org.uk
Telefono: +44 (0)33 3320 6000
Sito web: https://www.hrp.org.uk/tower-of-london/
chiuso: aperta tutti i giorni
Tipologia: Storia
Tower of London from across the Rver Thames

La Torre di Londra è una fortezza storica e un museo che ospita anche la celebre collezione di gioielli della Corona d’Inghilterra.

Sopra: la Torre di Londra vista dal Tamigi; foto Ignacio Ferre Pérez.

Storia e architettura
La Torre di Londra è in realtà un complesso formato da vari edifici, da porzioni di mura e cortili costruito tra l’XI e il XVI secolo. L’edificio più antico del complesso è la celebre White Tower, un mastio realizzato da Guglielmo il Conquistatore negli anni ottanta del decimo secolo. La White Tower è un’imponente costruzione, realizzata principalmente con una pietra arenaria chiara nota come Pietra di Kent, marcata da quattro torri angolari. la white tower fu concepita per assolvere a svariate funzioni in un solo edificio: struttura difensiva sul Tamigi, residenza per il re e la sua corte e prigione di stato.

Nei secoli il castello venne ingrandito varie volte. Dapprima verso sud, con la costruzione della corte più interna (innermost ward) nel XII secolo, e poi con la corte interna (inner ward) durante il regno di Riccardo Cuor di Leone e con la corte esterna (outer ward) nel XIV secolo. Una serie di edifici furono poi aggiunti sia durante le espansioni che in seguito, tra cui due chiese, tredici torri e un’armeria. Uno degli ultimi edifici ad essere realizzati, risalemte al 1845, è l’imponente “Blocco Waterloo”, un grande edificio in stile neogotico che in origine ospitava camerate per 1000 soldati e oggi contiene uffici amministrativi e la celebre esposizione dei gioielli della Corona Britannica.

The Tower of London and the Shard

Torre di Londra, vista da nord-est con il grattacielo Shard sullo sfondo, foto David Brossard.

Tower of London aerial 2

Una vista aerea con il Tower Bridge sulla sinistra e la Torre di Londra sulla destra. Foto Mike McBey.

Tower of London map

Mappa del complesso della Torre di Londra, immagine © Historic Royal Palaces.

Tower of London, Waterloo block

Il Waterloo Block, immagine Hnphotog.

Elementi di interesse
La Torre di Londra è una delle mete turistiche più popolari del Regno Unito, con quasi tre milioni di visitatori nel 2019 (fonte visitbritain.com).
La popolarità mondiale della fortezza è dovuta alla sua splendida architettura, alla posizione strategica nel cuore della capitale britannica, alle fondamentali vicende storiche che vi hanno avuto luogo, e ai molti elementi di interesse che ospita.
Tra gli aspetti più noti vi sono i famosi Yeomen Warders, le guardie della torre meglio note come Beefeaters. I Beefeaters, facilmente identificabili dalla caratetristica uniforme risalente al periodo Tudor, erano in origine le guardie del re e i custodi della torre; oggi il loro compito principale è di accompagnare i visitatori e dare informazioni sul castello e la sua storia.

Quasi famosi come i Beefeaters, i corvi della Torre sono una piccola colonia di sei volatili che, dal diciassettesimo secolo, si ritiene proteggano la corona britannica; i corvi sono curati da una delle guardie della torre, appositamente scelta e detta Ravenmaster.

Altri luoghi interessanti all’interno del complesso della Torre di Londra sono la cosiddetta Bloody Tower (traducibile come Torre di Sangue, o Torre Sanguinosa), una prigione dove venivano rinchiusi detenuti di rilievo – come il giovane e sfortunato re Edoardo V e suo fratello Riccardo nel XV secolo e Sir Walter Raleigh nel diciassettesimo -, la Torre Beauchamp, un’altra prigione in cui si possono ancora vedere molti graffiti vergati dai suoi prigionieri nel corso dei secoli, la Cappella di San Giovanni, un edificio romanico del XI secolo, e la Cappella Reale di San Pietro ad Vincula, una chiesa cinquecentesca in stile tardo-gotico; inoltre, un tratto delle mura romane della città antica di Londinium è visibile all’interno dell’inner ward.
Piuttosto macabra, ma storicamente interessante, è la mostra permanente chiamata “Tortura alla Torre”, tra le attrazioni più popolari del complesso.

Tower of London, Elephant sculpture by Kendra Haste

Una serie di sculture dell’artista inglese Kendra Haste ricorda che, dal XIII secolo al 1835, la torre ha ospitato anche un serraglio di animali selvatici, tra cui anche un elefante donato dal re di Francia nel 1255; foto Pikakoko.

Chapel of St. John, Tower of London

La cappella di San Giovanni, risalente all’undicesimo secolo; foto Wei-Te Wong.

Tower of London, Chapel Royal of St Peter ad Vincula

La Cappella Reale di St Peter ad Vincula, foto Lawrence OP.

Tower of London, Bloody Tower

Un’immagine dello studiolo di Sir Walter Raleigh nella Bloody Tower, dove Raleigh fu imprigionato per 13 anni durante il regno di Giacomo I; foto Mario Sánchez Prada.

I Gioielli della Corona
Ma l’attrazione più popolare all’interno del complesso della Torre di Londra è probabilmente la celebre collezione dei Gioielli della Corona.
La collezione comprende corone, scettri, globi crucigeri, anelli, bracciali, spade e altri oggetti da cerimonia appartenenti alla monarchia britannica. Tra i pezzi più noti vi sono La Corona Imperiale di Stato e lo Scettro Reale, adornati con celebri gemme come i leggendari diamanti Cullinan I e Koh-i-Noor e lo zaffiro Stuart. La colelzione è esposta alla Torre di Londra sin dal 1661.
Ciò nonstante, solo una manciata di oggetti sono molto antichi; quasi tutti gli originali medievali vennero infatti distrutti nel 1649, subito dopo la Guerra Civile, e ricostruiti più tardi da re Carlo II; solo un cucchiaio del XI secolo e tre spade scamparono la fusione.
Una curiosità: la famosa Corona Imperiale di Stato, con cui venne incoronata la Regina Elisabetta II risale al 1838, ma venne quasi completamente ricostruita nel 1937 per l’incoronazione del padre di Elisabetta, re Giorgio VI, dopo che una caduta accidentale l’aveva semidistrutta durante una cerimonia di stato nel 1845.

Tower of London, The Crown Jewels

L’ingresso della mostra permanente dei Gioielli della Corona. Foto Kevin Hackert.

 Tower-of-London-Crown-Jewels-Imperial-Crown-of-Indi

La Corona Imperdiale dell’India, realizzata in occasione della visita di George V  in India nel 1911; © HM Queen Elizabeth II, 2001.

Tower-of-London-Crown-Jewels-scepters

Il bastone in avorio con colomba della regina consorte, 1685;  lo scettro con colomba di Maria II, 1689; lo scettro con croce della regina consorte, 1685; © HM Queen Elizabeth II, 2001.

The Tower of London at night

La Torre di Londa in una vista notturna. Foto Nan Palmero.


Come giudicano questo museo i nostri lettori? (puoi votare anche tu)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4.00 out of 5)
Loading...

link sponsorizzato


Altro a Londra

Londra

Londra


copyright Inexhibit 2021 - ISSN: 2283-5474