Museo del Louvre – Parigi

Musée du Louvre, Paris
Île-de-France, France
Email: info@louvre.fr
Telefono: +33 (0)1 40 20 53 17
Sito web: http://www.louvre.fr
chiuso: Martedì, 1 maggio, 15 agosto e 25 dicembre
Tipologia: Archeologia, Arte, Arti decorative ed artigianato
Museo del Louvre Parigi corte d'ingresso

Il Musée du Louvre a Parigi, fondato durante la Rivoluzione francese col nome di Museo Centrale delle Arti, è il museo più visitato al mondo.


Storia e architettura

Il Louvre ha sede in un imponente palazzo storico le cui origini risalgono al medioevo; è stato più volte ampliato e completato nel 1989 con la realizzazione della famosa piramide progettata dall’architetto sino-americano I.M. Pei, insieme ad una nuova hall d’ingresso sotterranea.

Il palazzo venne edificato nel tardo XII secolo da Filippo II Augusto, re di Francia, come una fortezza difensiva nelle vicinanze della Senna, appena fruori dalla città. Con l’espansione urbana di Parigi, il castello perse la sua funzione originaria e nel 1578 venne trasformato da Francesco I nella residenza principale dei re di Francia.
Nel corso del tempo, il palazzo fu rinnovato ed ampliato su progetto dei migliori architetti dell’epoca, tra cui Pierre Lescot nel sedicesimo secolo e Le Vau nel diciassettesimo.
Un grande corridoio monumentale, la Grande Galerie, collegava un tempo il Louvre con l’adiacente Palazzo delle Tuileries; quest’ultimo venne incendiato e distrutto nel 1871 durante la Comune di Parigi, mentre la galleria di collegamento esiste ancora ed è tutt’ora uno degli spazi espositivi più spettacolari del museo.
Nel 1793, durante la Rivoluzione Francese, il palazzo venne trasformato in museo pubblico ed aperto alla cittadinanza.

The-Louvre-medieval-fortress

La fortezza del Louvre nel XV secolo, illustrazione tratta dal manoscritto “Très Riches Heures du Duc de Berry”, 1412-1416; © RMN – Grand Palais (Domaine de Chantilly) / René-Gabriel Ojéda


Collezioni ed esposizione permanente

Comprendente oltre 400,000 opere, la grande collezione permanente del museo è suddivisa in varie sezioni cronologiche e tematiche, raggruppate in nove dipartimenti: Arti Decorative; Antichità Egizie; Antichità Greche, Romane ed Etrusche; Antichità del Vicino Oriente; Arte Islamica, Dipinti; Stampe e Disegni; Sculture e Viste Architettoniche.

Il nucleo originario della collezione si basa sulle opere d’arte raccolte nel corso del tempo dai sovrani francesi, e comprendono numerosi capolavori dell’arte europea, incluse le opere che Leonardo da Vinci portò con se in Francia. Dopo la trasformazione in museo pubblico la collezione del Louvre venne ulteriormente ampliata con dipinti, sculture e reperti archeologici  provenienti dalle campagne militari di Napoleone, in particolare in quelle d’Italia e d’Egitto, ed ingrandita successivamente con altre acquisizioni importanti, come quella della Nike di Samotracia.

Le sale espositive che ospitano le collezioni sono distribuite su tre piani e in tre settori principali chiamati ala Richelieu, ala Sully ed ala Denon.
Descrivere le collezioni e le attività che svolge il Louvre è quasi impossibile. Le diverse sezioni: Mesopotamia, Egitto, Grecia classica, Roma , Medioevo europeo e Rinascimento, solo per citarne alcune, sono tutte rappresentate al più alto livello artistico; sono inoltre presenti importanti collezioni relative alle arti decorative e alle arti grafiche.

Louvre museum Paris plan

Vista assonometrica del Museo del Louvre e dei suoi settori principali; immagine: Musée du Louvre / Inexhibit


Capolavori in mostra al Louvre

L’incredibile quantità di icone artistiche di fama mondiale presenti al Louvre è esprimibile solo con alcuni esempi.

La collezione di arte antica comprende sculture e dipinti provenienti dall’antico Egitto, tra cui la statua dello Scriba seduto, la scultura della Grande sfinge di Tanis, e il dipinto Ritratto di donna; reperti Mesopotamici come il Codice di Hammurabi, e classici greci come la Nike di Samotracia, o la statua di Afrodite, anche nota come La Venere di Milo

Dipinti e sculture di maestri dal Rinascimento in poi comprendono opere che più o meno tutti conoscono come lo Schiavo ribelle di Michelangelo, la Gioconda e la Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci, Autoritratto di Albrecht Dürer, la Bella giardiniera di Raffaello, la Donna allo specchio di Tiziano, la Buona ventura di Caravaggio, la Merlettaia di Johannes Vermeer, e la Psiche da Antonio Canova, solo per citarne alcuni.

Sicuramente ogni visitatore non può che essere attratto dalle opere più celebri del Louvre; ma qualche volta potrebbe essere più avvincente andare alla scoperta di uno fra le migliaia di capolavori, magari meno noti, ospitati nelle sale meno affollate del museo.


Sale per mostre temporanee, sale conferenze, librerie, boutique, ristoranti e caffetterie costituiscono i molti  spazi “accessori” ospitati nel Louvre. L’edificio del museo è pienamente accessibile ai disabili.

The Louvre Nike Samothrace

La Vittoria Alata (anche nota come Nike) di Samotracia, c. 160 A.C., ala Denon; foto Thomas Ulrich.


Galleria d’immagini

grande galerie du Louvre 1801

La “Grande Galerie” tra il 1801 ed il 1805, dipinto di  Hubert Robert; foto © RMN – Grand Palais (Musée du Louvre) / Jean-Gilles Berizzi

Louvre museum Paris aerial view

Vista aerea del complesso del Louvre (in basso, alla sinistra della Senna); lo spazio verde nella parte inferiore dell’immagine è il Giardino delle Tuileries, dove un tempo sorgeva il Palazzo omonimo; foto © Yann Arthus-Bertrand / Altitude / Musée du Louvre

The Louvre museum Paris Cour Napoleon

Vista panoramica della grande corte d’ingresso, la Cour Napoléon; foto Vitaly Makaganiuk

Louvre paris lobby panorama

Vista a 360° della hall d’ingresso del museo; foto SpirosK photography

Louvre phase 2 longitudinal section

Sezione longitudinale della seconda espansione del Louvre, 1993, immagine courtesy Pei Cobb Freed & partners

The Louvre inverted pyramid

La “piramide invertita” al piano interrato del Louvre, progettata dallo studio Pei Cobb Freed & Partners nel 1993; foto Ricardo Luengo

Great Sphynx od Tanis Louvre Museum Paris

La Grande Sfinge di Tanis, c. 2600 A. C., in mostra all’interno della Cripta della Sfinge nell’ala Sully; foto SpirosK photography

The Louvre museum Paris Denon wing 1

Dipinti di maestri europei del Rinascimento in mostra all’interno della “Grande Galerie”, ala Denon; foto SpirosK photography

Mona Lisa Leonardo da Vinci Louvre Paris

Leonardo da Vinci, Ritratto di Lisa Gherardini, anche nota come Monna Lisa o La Gioconda; c. 1503–06; foto © 2007 Musée du Louvre / Angéle Dequier

Regent diamond Louvre Museum Paris

Il museo del Louvre ospita anche grandi collezioni di arti applicate, comprese quelle di oreficeria e gioielleria; nella foto: il celebre diamante “Regent” da 141 carati; foto © 1989 RMN

The Louvre museum Paris Cour Marly

Una serie di sculture monumentali sono ospitate all’interno della “Cour Marly”, ala Richelieu; foto © 2003 Musée du Louvre / Erich Lessing

Foto: copertina di Paulo Horta; 1 di David Baron; 2 di Robert S. Donovan; 3 di Juanedc; 4 di Vankfire; 


Come giudicano questo museo i nostri lettori? (puoi votare anche tu)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 votes, average: 4.78 out of 5)
Loading...

link sponsorizzato


Altro a Parigi

Parigi

Parigi


copyright Inexhibit 2021 - ISSN: 2283-5474