Musée d’Orsay

rue de Lille, 62, Paris
Île-de-France, France
Email: form on museum's website
Telefono: +33 (0)1 40 49 48 14
Sito web: https://www.musee-orsay.fr/it/
chiuso: tutti i lunedì, 1 maggio e 25 dicembre
Tipologia: Arte
Musée d'Orsay Parigi

Il Musée d’Orsay è un museo di arte a Parigi celebre soprattutto per le sue collezioni di pittura Impressionista e Post-impressionista.


Storia
Il museo ha sede nell’ex stazione ferroviaria della Gare d’Orsay (un tempo anche nota come Gare d’Orléans). Costruita nel 1900, la stazione fu realizzata su progetto dell’architetto Victor Laloux in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi sul sito del distrutto Palazzo d’Orsay, da cui trasse il nome.
A partire dal 1939 la stazione cominciò a mostrare segni di obsolescenza e inadeguatezza rispetto ai nuovi treni a trazione elettrica, perdendo progressivamente la funzione per cui era stata concepita. Nel 1975, il governo francese prese quindi la decisione di convertire l’edificio ormai in disuso della vecchia stazione in un museo dedicato all’arte della seconda metà dell’Ottocento.

La ristrutturazione architettonica dell’edificio venne sviluppata dagli architetti francesi M. Bardon, M. Colboc and M. Philippon, mentre la sistemazione interna e il progetto museografico furono realizzati da un team di progettisti italiani che comprendeva gli architetti Gae Aulenti, Italo Rota (design grafico) e Pierluigi Castiglioni (design illuminotecnico).
Il Musée d’Orsay venne inaugurato il 1 dicembre 1986.

Tra il 2009 e il 2012, un’ambizioso progetto di rinnovamento delle gallerie espositive e degli spazi interni del museo, soprannominato Nouvel Orsay, venne completato da un gruppo di progettisti che comprendeva Jean Nouvel, Jean-Michel Wilmotte, Dominique Brand e i fratelli Campana.

Gare-dOrsay-Paris

Una fotografia storica della vecchia Gare d’Orsay (anche detta Gare D’Orléans); immagine: laloux


Collezioni e mostra permanente
Le collezioni del Musée d’Orsay sono formate da dipinti, sculture, disegni, stampe, fotografie, oggetti d’arti applicate, modelli e disegni d’architettura, realizzati dal 1848 al 1914.

Il museo è probabilmente conosciuto soprattutto per la sua imponente collezione di pittura Impressionista e Post-Impressionista, che comprende capolavori sia di artisti francesi – tra cui Jean-Auguste-Dominique Ingres, Eugene Delacroix, Camille Pissarro, Edouard Manet, Edgar Degas, Paul Cézanne, Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir, Paul Gauguin, Henri de Toulouse-Lautrec e Pierre Bonnard – che internazionali, come  Vincent Van Gogh, James Abbott McNeill Whistler, Edvard Munch, Gustav Klimt, and Piet Mondrian, solo per citarne alcuni.

Le sculture in mostra includono principalmente lavori di artisti francesi, tra cui opere notevoli di Edgar Degas, Aristide Maillol e Auguste Rodin.
La collezione di arti decorative ed applicate si compone soprattutto di mobili e complementi d’arredo, argenti, orologi, ceramiche e oggetti in vetro.


Completamente accessibile ai disabili, l’edificio del Musée d’Orsay ospita anche spazi per mostre temporanee, un auditorium da 347 posti, un negozio-libreria, due bar e un ristorante.


Galleria d’immagini

Musée d'Orsay Paris hall

La grande navata centrale del Musée d’Osay; foto: Yann Caradec

Musée d'Orsay Paris clock

Uno dei due celebri orologi installati nella navata centrale del museo; foto: Михал Орела 

Musée d'Orsay gallery

Vista di una delle gallerie espositive dedicate all’Impressionismo rinnovate nel 2011; foto per gentile concessione del Musée d’Orsay

Musée d'Orsay Paris Cafe Campana

Musée d’Orsay, il Caffé Campana; foto: Shadowgate

Edouard Manet Luncheon on the Grass Musée d'Orsay Paris

Edouard Manet, Le déjeuner sur l’herbe (Colazione sull’erba), 1863, olio su tela; foto: Rory

Whistler Portrait of the Artist's Mother Musée d'Orsay Paris

James Abbott McNeill Whistler, Arrangement in Grey and Black No. 1 (anche conosciuto come Ritratto della madre dell’artista), 1871, olio su tela; foto: Gabriel Millos

Edgar Degas Ballet reharsal Musée d'Orsay Paris

Edgar Degas, Répétition d’un ballet sur la scène (Prova di balletto), 1874, olio su tela; foto. Terretta

Vincent van Gogh Self portrait Musée d'Orsay Paris

Vincent van Gogh, Autoritratto, 1889, olio su tela; foto: Benjamin Penders

Claude Monet Lily pond green harmony Musée d'Orsay Paris

Claude Monet, Le bassin aux nymphéas, harmonie verte (Lo stagno delle ninfee, armonia verde), 1899, olio su tela; foto. Maia C


Come giudicano questo museo i nostri lettori? (puoi votare anche tu)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 4.00 out of 5)
Loading...

link sponsorizzato


Altro a Parigi

Parigi

Parigi


copyright Inexhibit 2021 - ISSN: 2283-5474