British Museum, Londra

Great Russell Street, London
Greater London, United Kingdom
Email: tickets@britishmuseum.org
Telefono: +44 (0)20 7323 8299
Sito web: https://www.britishmuseum.org
chiuso: aperto tutti i giorni, tranne 1 gennaio, Venerdì Santo e 24, 25 & 26 dicembre
Tipologia: Archeologia, Arte
British Museum Londra facciata principale

Il British Museum a Londra, uno dei più noti musei al mondo, viene in genere considerato un museo di archeologia e arte classica, ma è in realtà un istituzione dedicata alla civilizzazione umana in senso ampio.

Il consiglio di Inexhibit
Benchè sia soprattutto noto per la sua collezione di arte classica greca e romana, il British Museum da’ in realtà il suo meglio nelle eccezionali sale dedicate all’arte antica Assiro-Babilonese ed Egizia. Non perdetele!


Storia e architettura
Inaugurato nel 1759, il museo fu fondato sulla collezione privata del medico e naturalista Sir Hans Sloane, principalmente dedicata all’etnografia, all’archeologia ed alla paleontologia. Nel XIX secolo il museo venne trasferito nella sua sede attuale e le sue collezioni furono notevolmente ingrandite con un gran numero di reperti archeologici e sculture antiche, comprese quelle provenienti dal Partenone, oltre a raccolte di oggetti medievali e reperti etnografici, mentre le collezioni di storia naturale andarono a formare il nuovo Natural History Museum. Il British Museum è ospitato in un edificio neoclassico disegnato dall’architetto inglese Sir Robert Smirke e più volte ingrandito nel tempo. L’ultimo ampliamento è quello che ha portato alla realizzazione dell’imponente Grand Court, intitolata alla regina Elisabetta II e progettata da Sir Norman Foster.

British Museum Londra Great Court

La “Great Court” del British Museum è stata inaugurata il 6 dicembre 2000 dalla Regina Elisabetta. Foto Justin Hickling.


Collezioni ed esposizione permanente
L’esposizione permanente del British Museum presenta una selezione di reperti dalla enorme collezione del museo ed è divisa in sei sezioni.

Africa (piano interrato) presenta sculture, oggetti in tessuto e altri reperti, sia antichi che moderni, provnienti dal continente africano (ad esclusine dell’Egitto).
Antico Egitto (piani terra e primo) espone un numero incredibile di oggetti – sculture, elementi architettonici, dipinti, ceramiche e terracotte, papiri, sarcofagi e mummie – realizzati tra il 3100 avanti Cristo e l’ottavo secolo dopo Cristo-, tra cui pezzi celebri in tutto il mondo come il Busto di Ramsete II e la Stele di Rosetta.
Grecia e Roma Antiche (piani terra e primo) presenta reperti greci, romani ed etruschi – tra cui sculture, oggetti in oro, vasi, decorazioni di edifici, iscrizioni, armi e sarcofagi – realizzati tra l’Età del Bronzo e la caduta dell’Impero Romano compresi le statue romane dello Spinario e dell’Apollo di Cirene, le sculture greche colossali della Testa di Asclepio di Milo e di un cavallo dal Mausoleo di Alicarnasso, e i celebri (e discussi) marmi provenienti dal Partenone.
Asia (piani terra e primo) è dedicata all’arte e alle civiltà di Cina, India, Giappone, Corea e sud-est asiatico e comprende un notevole insieme di sculture, oggetti in giada, disegni e ceramiche realizzate tra il 5000 avanti Cristo e il giorno d’oggi.
Europa (primo piano) si concentra soprattutto sull’arte europea dall’alto medioevo ad oggi, con belle collezioni di arti applicate e decorative, ma presenta anche reperti riguardanti la storia delle isole britanniche dalla preistoria all’epoca della dominazione romana.
La galleria del Medio Oriente (piani terra e primo) espone oepre ‘darte provenienti da una vasta area geografica, che comprende i territori dell’antico impero Assiro-Babilonese, Penisola Arabica, Iran, Anatolia e Siria. Si tratta di una delle sezioni più impressionanti del British Museum, con capolavori dell’arte Assira come le sculture monumentali provenienti dal Palazzo di Assurnasirpal, le porte bronzee di Balawat, bellissimi ori della Persia Achemenide e il pannello intarsiato noto come Stendardo di Ur. 
Infine, la galleria Temi è dedicata a vari argomenti, presentati in sotto-sezioni tematiche.
Una settima sezione è poi destinata alle mostre temporanee.

Vale anche la pena menzionare la collezione di Disegni e Stampe, tra la maggiori al mondo, comprendente circa 50.000 disegni e oltre due milioni di  stampe, tra cui capolavori di Albrecht Dürer, Michelangelo, Raffaello, Rembrandt (Rembrandt Harmenszoon van Rijn) e Francisco Goya. Opere da questa collezione sono però raramente esposte nelle sale del British Museum, a causa della loro estrema fragilità.

British Museum Londra busto di Ramsete

Testa e parte alta del busto della statua colossale di Ramsete II (anche conosciuta nei paesi anglosassoni come “The Younger Memnon”), granito, 19ta Dinastia. Foto Xiquinhosilva.

Il British Museum offre un’ampia scelta di attività collaterali: mostre, eventi speciali, seminari, corsi didattici e laboratori con una vasta offerta rivolta a bambini, studenti e famiglie.
Al museo, una biblioteca, numerose sale di studio, un ristorante, due caffetterie e quattro negozi tematici sono a disposizione dei visitatori. Il British Museum è completamente accessibile ai disabili, sedie a rotelle sono disponibili gratuitamente.

British Museum Londra Leoni alati sculture Assire

Statue colossali di leoni alati provenienti dal Palazzo di Assurnasirpal II, 993-859 a.C. Foto Patrick Lauke.

British Museum Londra sculture Partenone

Un gruppo di sculture provenienti dal frontone orientale del Partenone, 438-432 a.C.Foto Yann Caradec.

In copertina: la facciata principale del British Museum su Great Russell Street. Foto Neil Howard.


Come giudicano questo museo i nostri lettori? (puoi votare anche tu)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 votes, average: 4.63 out of 5)
Loading...

link sponsorizzato


Altro a Londra

Londra

Londra


copyright Inexhibit 2020 - ISSN: 2283-5474