“We Are Frying!”(stiamo friggendo): una recente opera di Luzinterruptus a Madrid

cover-Luzinterruptus-we-are-frying-December-2020-5266

“We Are Frying!”la recente opera temporanea di Luzinterruptus a Madrid è incentrata sul tema del cambiamento climatico.

“We Are Frying!” è il titolo di un nuovo lavoro di Luzinterruptus, il collettivo spagnolo  che ci sorprende da anni con le sue provocatorie opere site specific capaci di richiamare l’attenzione del pubblico su grandi questioni di interesse comune.
Ecco il testo e le immagini che ci hanno inviato e che volentieri pubblichiamo. (inexhibit)

Abbiamo sfruttato al meglio la stagione delle foglie autunnali realizzando un’idea alla quale pensavamo da tempo. L’ abbiamo intitolata “We Are Frying!” e, con essa, abbiamo voluto riportare l’attenzione sulla questione del cambiamento climatico. Abbiamo avuto la sensazione che questo tema avesse perso rilevanza in questi tempi di pandemia, nonostante il fatto che non abbia smesso di inviarci allarmanti avvertimenti sotto forma di riscaldamento globale, rendendo il già tristemente famoso 2020 l’anno più caldo da quando le temperature hanno iniziato a essere registrate.
Non forniremo spiegazioni semplicistiche sull’argomento: una rapida ricerca su Internet può offrirci informazioni dettagliate sulle sue cause e sulle sue conseguenze. Possiamo anche trovare le opinioni di esperti riconosciuti che ci mettono in guardia sul pericolo che corriamo nel continuare a comportarci come abbiamo fatto finora. Secondo gli esperti, la Terra sopravviverà sicuramente a questo nuovo cambiamento climatico come ha già fatto in passato e tuttavia, noi umani faremmo meglio ad affrettarci ad adattarci artificialmente senza l’aiuto dell’evoluzione, in caso contrario ci estingueremo in poco più di 40 anni.

Luzinterruptus-we-are-frying-December-2020-5423-a

Per visualizzare queste previsioni abbiamo immaginato un futuro in cui l’atmosfera sarà così calda che le foglie si friggeranno prima di toccare il suolo. Per l’ambientazione abbiamo scelto un luogo lontano dalle luci di Natale e con alberi decidui. Ci siamo imbattuti in un parco nella zona di Conde Duque piena di alberi e frequentata da persone che si recano lì per praticare sport o per portare a spasso i cani. Abbiamo riempito diversi sacchi di patatine (inadatte al consumo) che abbiamo poi adagiato a terra facendo un cerchio perfetto che abbiamo accuratamente illuminato.
I visitatori del parco si sono avvicinati attratti dalla luce.
Non si sono accorti delle patatine finché non hanno guardato meglio, presumevano infatti che avessimo raccolto le foglie dagli alberi, le avessimo ammucchiate lì e avessimo messo delle luci. Solo i cani sono stati più intelligenti …Abbiamo svolto questa azione in una calda giornata a Madrid alla fine di dicembre, una giornata che assomigliava più ad una di primavera che ad un giorno autunnale. Pochi giorni dopo Madrid è stata colpiti dalla peggiore bufera di neve nella storia della città e siamo ancora nel bel mezzo di tutto questo.
Ma non prendiamoci in giro, e non confondiamo la meteorologia con il clima; questi fenomeni metereologici estremi sono prodotti dal riscaldamento globale che ci ha portato dall’anno più caldo della storia a una spaventosa ondata di freddo con le nevicate più intense degli ultimi 50 anni. Speriamo di essere risparmiati dall’assistere a un evento del genere, anche se preferiamo che le patatine cadano dagli alberi piuttosto che le rane piovano dal cielo.
Vi auguriamo un 2021 leggermente migliore. (Luzinterruptus)

Luzinterruptus-we-are-frying-December-2020-5415-b

Luzinterruptus-we-are-frying-December-2020-5050-e

Luzinterruptus-we-are-frying-December-2020-5014-f

Luzinterruptus-we-are-frying-December-2020-5057-g

Luzinterruptus-we-are-frying-December-2020-5095-h

Immagini, courtesy of Luzinterruptus


link sponsorizzato


Altro a Madrid

Madrid

Madrid


copyright Inexhibit 2021 - ISSN: 2283-5474