Roma | l’oasi selvaggia di Studio D3R vince YAP Rome at MAXXI 2018

YAP-Roma-MAXXI-Studio-D3R-GreenGallery-01

Green Gallery – progetto dello studio tedesco STUDIOD3R con Marcello Fantuz – è la proposta eco-sostenibile e attenta alla biodiversità vincitrice di YAP Rome at MAXXI, evento organizzato dal MAXXI in collaborazione con il Museum of Modern Art di New York, nell’ambito di Young Architects Program.

Il progetto, che sarà allestito dal 13 giugno al 21 ottobre 2018 sulla piazza del MAXXI, è stato scelto da una giuria internazionale composta da Hou Hanru Direttore artistico MAXXI, Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura, Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI Arte, Pippo Ciorra Senior Curator MAXXI Architettura, Sean Anderson curatore Associato di Architettura e Design del MoMA, Carmen Andriani Docente Università degli studi di Genova, Paola Nicolin Vicedirettore Domus, Jeanette Plaut Direttore Constructo – Chile, Kim Hyoungmi Curatore di architettura National Museum of Modern and Contemporary Art – Corea del Sud, per MMCA.

L’obiettivo di Green Gallery è la creazione di un oasi di verde in cui possano trovare riparo gli uccelli del circondario, scegliendo specie di piante e alberi che crescono nella riserva naturale di Monte Mario e a Villa Ada, i due grandi polmoni verdi che abbracciano il quartiere Flaminio.

Green Gallery è stato scelto “per la capacità di dialogo con l’architettura fortemente volumetrica, concreta e dinamica del MAXXI, cui contrappone una struttura fondata sulla leggerezza, il minimalismo geometrico e la massima presenza della natura“.

YAP-Roma-MAXXI-Studio-D3R-GreenGallery-02

Sopra e in copertina: STUDIO D3R, prefigurazioni di “Green Gallery”, progetto vincitore di YAP Rome at MAXXI, 2018. Courtesy of MAXXI.

Tra le altre proposte candidate quelle degli studi Summary (Samuel de Brito Gonçalves, Inês Vieira Rodrigues, João Pedro Meira, Porto – Portogallo), AM3 studio (Marco Alesi, Cristina Cali’, Alberto Cusumano, Palermo – Italia), Tomé Capa + LIMIT STUDIO (Lisbona – Portogallo) e KolendićKrmek (Kristina Bartolić, Marja Mia Kolendić, Anita Krmek, Maša Medoš, Zagabria – Croazia).

YAP – Young Architects Program, progetto dedicato al sostegno e alla promozione della giovane ricerca architettonica è giunto alla sua settima edizione italiana. Ogni anno offre a un progettista o studio di architettura emergente, la possibilità di realizzare un’installazione temporanea sulla piazza del MAXXI che accolga le attività estive del museo e offra al pubblico ombra, acqua e spazi per il relax. Uno spazio che testimoni la ricerca e l’innovazione architettonica, attento ai temi  della sostenibilità, del riciclo e riuso, e che sottolinei la natura pubblica della piazza del museo.

STUDIOD3R – Studio for Design, Research and Reflexive Realities (Mannheim – Germania), associato per questo progetto a Marcello Fantuz, è uno studio di architettura composto da Radostina Radulova-Stahmer e Deniza Horländer che si occupa di progetti di varia natura, dalla scala urbana, a quella dell’edificio, al paesaggio, fino agli oggetti e  design architettonico, alle piccole dimensioni, fino agli oggetti su larga scala, dai progetti urbani, alle strutture paesaggistiche, ai progetti di mostre.

D3R-minimal-shelter-2

STUDIOD3R, Minimal shelter, Karlsruhe, Germany
Status: realised
Team: STUDIOD3R and Sarah Philine Schneider, in collaboration with Hoffmann Ingenieure Friedberg. Year: 2011/2012. Short-listed Bauwelt Preis 2015. http://www.studiod3r.com/


link sponsorizzato


Altro a Roma

Roma

Roma


copyright Inexhibit 2021 - ISSN: 2283-5474