link sponsorizzato

M&O Paris, gennaio 2019 | “Rising Talent Awards” esplora la scena dei giovani designer cinesi

Nel contesto del prossimo Maison&Object Paris, che si svolgerà dal 18 al 22 gennaio 2019, il “Rising Talent Awards” guarda a oriente, esplorando lo sviluppo impetuoso della scena del design cinese. Cosi’, dopo il successo delle edizioni del premio dedicate alla Gran Bretagna, all’Italia e al Libano, sarà la Cina a svelare i propri talenti, che come sempre esporranno il loro lavoro nel centro espositivo di Paris Nord Villepinte.

copertina: Mario Tsai, Pig side table

La fiorente scena del design cinese riflette l’obiettivo del Paese, ovvero diventare un attore globale nel settore del design, della creatività e nell’innovazione. La vita nella Cina di oggi si muove rapidamente e lo sviluppo del settore riflette la crescita e il progresso della società in generale. Un decennio di cambiamenti ha creato una nuova estetica cinese, con standard di professionalità sempre più elevati e con un rinnovato impegno per il buon artigianato, l’innovazione e la qualità. Ciò ha influito sia sul modo in cui i designer si vedono, sia sul modo in cui il loro lavoro viene percepito in Cina e in tutto il mondo.
Le sei personalità invitate da MAISON&OBJET e Design Chain a formare giuria di selezione di Rising Talents di quest’anno sono: Neri & Hu, Luca Nichetto, Tom Dixon, LIU Xu, QU GuangCi, XING Tong-He.

I designer partecipanti al Rising Talent 2019 sono in tutto sei, cinque dei quali selezionati dalla giuria del premio e uno scelto attraverso un “Call For Entry”.
Frank Chou, Chen Furong, Mario Tsai, Hongjie Yang, Ximi Li e Bentu sono alcune delle più brillanti realtà del design cinese oggi.  Alcuni di loro hanno scelto un approccio incentrato sulla cultura del loro paese d’origine, altri elaborano le influenze multiculturali derivanti da esperienze di studio e lavoro maturate all’estero. Per alcuni, come Mario Tsai e Bentu è forte la consapevolezza che il design contemporaneo non può prescindere da una profonda riflessione sulla sostenibilità ambientale degli oggetti prodotti.

Frank Chou – Crescendo nella capitale cinese, Frank Chou ha assistito in prima persona ai cambiamenti della sua città natale negli ultimi decenni. Dopo essersi laureato alla Beijing Forest University, dove ha studiato scienza e ingegneria dei materiali, ha viaggiato tra la Cina e l’Europa accumulando esperienza internazionale nel settore del design, dell’ingegneria e del commercio. Nel 2012 ha fondato Frank Chou Design Studio, dove produce pezzi che rispondono alla sensibilità e alle esigenze dello stile di vita orientale contemporaneo.

M&O-JAN-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-Combo-Middle-Chair-Frank-Chou

M&O-JAN-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-Combo-Sofa-Frank-Chou

Sopra: ritratto di Frank Choua destra la Middle chair, ispirata alla tradizionale sedia cinese in bamboo. Sotto: Il sofa modulare Combo si ispira alle lavorazioni tipiche della tappezzeria artigianale.

Chen Furong – Fondatore del marchio di lampade, mobili e accessori WUU, Chen Furong disegna collezioni guardando alle tecniche artigianali con una visione modernista.
Nato a Zhangzhou, ha studiato presso l’Istituto di Arti Visive di Shanghai, laureandosi in design integrato. Dopo la laurea ottenuta nel 2012, ha viaggiato con alcuni amici attraverso la Cina, intervistando artigiani locali. Furong ha fondato il suo studio di Xiamen nel 2014 e sempre quell’anno ha partecipato al programma Artisanship Revival della rivista Homeland, dove ha lavorato a stretto contatto con artisti locali a Fuzhou, combinando tecnologia e manifattura tradizionale.

M&O-JANUARY-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-FURONG

M&O-JANUARY-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-T-Series-FURONG

Sopra: ritratto di Chen Furong e a sinistra il tavolo Axis.Sotto la serie T Lamp 

Mario Tsai preferisce “usare meno e progettare meglio”. Dopo essersi laureato alla Beijing Forest University, Tsai ha viaggiato in Cina e Nepal. Si è poi trasferito a Hangzhou dove, nel 2014, ha creato Mario Tsai Studio. Da allora ha lavorato con clienti provenienti dalla Cina e dall’Europa e ha partecipato a fiere del mobile a livello internazionale. La sostenibilità ambientale e la ricerca sui materiali sono fondamentali nella sua attività. Le sue opere includono il Pig Side Table realizzato con semplici tubi in tubi in alluminio.

M&O-Jan-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-Pig side table-Mario-Tsai

Ritratto di Mario Tsai; a destra, Pig side table (tavolino di servizio)

Hongjie Yang è nato e cresciuto in Cina. Ha continuato a studiare negli Stati Uniti e alla Design Academy di Eindhoven, in Olanda, dove ha conseguito il Master in Contextual Design. Dopo aver vissuto e viaggiato all’estero negli ultimi 12 anni, attualmente vive nei Paesi Bassi. Le sue opere potenti e materiche, che esplorano il divario tra natura e cultura, sono state esposte in molti paesi tra cui Stati Uniti, Francia, Paesi Bassi, Svizzera, Germania, Italia e Cina.

M&O-Jan-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-HONGJIE-YANG

M&O-Jan-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-HONGJIE-YANG-monolith mirror

Sopre: ritratto di Hongjie Yang ; Synthesis monolith coffee table (tavolo basso)
sotto: Synthesis monolith mirror (specchio)

Ximi Li ha conseguito il Bachelor in Industrial Design presso la China Academy of Art di Shanghai e un Master in design del mobile presso il Politecnico di Milano. Ha lavorato per Andrea Branzi e Luca Trazzi in Italia e, al suo ritorno a Shanghai, è entrato a far parte di Neri & Hu, ricoprendo il ruolo di Chief Designer per 6 anni. Nel 2016 ha creato lo studio di design indipendente Ximi Li e il marchio di arredamento URBANCRAFT. Impegnato nella fusione culturale e nel raggiungimento di un alto standard di qualità arigianale, Ximi Li ha prodotto il premiato tavolino da toilette Jiazhuang (“dowry”) in acciaio, pelle e quercia ispirato alla tradizionale scatola di gioielli cinese.

M&O-Jan-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-XIMI-LI-design

M&O-Jan-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-JIAZHUANG DRESSING TABLE-Ximi Li Design

Above: Ritratto di Ximi LiMirror Yuan (specchio). Sotto: Jiazhuang (‘dowry’) dressing table 

Bentu – Chen Xingyu ha fondato il marchio di design Bentu al fianco di Xu Gang, Peng Zeng e Chen Xingguang nel 2011. Laureato in design industriale presso l’Università di Guangzhou, Xingyu è sensibile ai temi sollevati da una società in rapido sviluppo, ad esempio riciclando materiali che altri ritengono rifiuti e trasformandoli in mobili, apparecchi da illuminazione e accessori. Il suo studio con sede a Guangzhou, noto per la sperimentazione, l’innovazione e per l’utilizzo di materiali ecocompatibili, ha vinto numerosi premi tra cui un Red Dot Design Award 2017. L’ultima collezione “Terrazzo” ricicla i rifiuti ceramici, proponendo un’industria del mobile sostenibile nella città di Foshan, il più grande hub dell’industria ceramica del mondo.
La collezione utilizza cemento, residui di pietra e scarti di ceramica per creare oggetti come il Yuan Plantpot e le lampade a sospensione Tu e Planet.

M&O-JAN-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-BANTU

M&O-JAN-2019-RISING-TALENT-AWARDS-CHINA-BANTU-Pin-Wal- Light

Sopra: Ritratto di Chen Xingyu Planet, lampade a sospensione
Sotto: Pin, lampade da parete.

 

Immagini: courtesy of Maison&Objet


link sponsorizzato


More in Parigi

Parigi

Parigi



copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474