link sponsorizzato

Beazley Designs of the Year | la mostra al Design Museum di Londra da Ottobre

By FEDERICA LUSIARDI - 2017-10-06

Il Design Museum di Londra festeggia il 10° anniversario del premio che ogni anno presenta il meglio del design mondiale. La mostra legata al Beazley Designs of the Year sarà aperta al pubblico dal 18 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018.

Anche per l’ edizione 2017 sono sei le categorie del premio: Architettura, Design digitale, Design di Moda, Grafica, Design del Prodotto e Design dei Trasporti, che saranno rappresentate da 60 progetti – frutto del lavoro di autori e aziende già affermate ma anche di nuovi talenti –  selezionati da docenti, critici e designers.
I progetti nominati, che sono stati annunciati pochi giorni fa dal Design Museum, potranno essere votati dal pubblico attraverso una piattaforma online da ottobre; una giuria di esperti infine deciderà i vincitori delle sei categorie che saranno resi noti il 25 gennaio 2018.
In mostra il pubblico potrà vedere modelli, disegni, oggetti fisici, video e fotografie di tutti i progetti nominati per il premio.

La giuria del Beazley Designs of the Year è formata da Amanda Levete, architetto e vincitrice del RIBA Stirling Prize; David Rowan, fondatore e editor dell’edizione britannica di WIRED; Gerry McGovern, responsabile del dipartimento design di Land Rover; Marcus Engman, Design Manager di IKEA ; Margaret Calvert, graphic designer; Ozwald Boateng, designer di moda.
Non possiamo però evitare di farci una domanda sulla composizione della giuria: potrà Marcus Engman di IKEA giudicare i progetti della categoria design di prodotto che comprendono anche il giunto “Wedge Dowel” prodotto da…IKEA?

Beazley, sponsor del premio, è una compagnia di assicurazioni operante a Londra specializzata in assicurazioni marittime, protezione della proprietà e dei dati personali e polizze vita.

Copertina: Gita, di Piaggio Fast Forward, candidato nella categoria design del prodotto.


sponsored links

Beazley Designs of the Year Awards 2017 | CATEGORIE e PROGETTI NOMINATI

ARCHITETTURA

Mrs Fan’s Plug-In House di People’s Architecture Office. The Plug-In House – progettata per l’area Hutong di Pechino – costa circa 30 volte meno di un appartamento tipico della stessa zona. Plug-In sostituisce parte di un’abitazione precedentemente esistente integrando anche nuove funzioni.

Beazley-nominees-Architecture-Fans-plug-in-house-2

Mrs Fan’s Plug-In House, Beijing, People’s Architecture Office, Gao Tianxia

Warka Water di Arturo Vittori è una torre disegnata per raccogliere acqua potabile dall’atmosfera: pioggia, umidità atmosferica e rugiada.

Hegnhuset, memoriale e centro di apprendimento a Utøya, Norvegia, 2016, di Blakstad Haffner Architects. L’edificio è una risposta agli attacchi terroristici che nel 2011 colpirono l’isola di Utøya in Norvegia, dove 69 persone – soprattutto adolescenti – furono uccise da parte di terroristi di estrema destra.

Wind and Rain Bridge Ponte pedonale progettato da Donn Holohan con gli studenti dell’ università di Hong Kong e realizzato con l’apporto degli artigiani della comunità di Peitian.

Smithsonian National Museum of African American History and Culture in Washington D.C. progetto di Adjaye Associates, The Freelon Group, Davis Brody Bond, SmithGroupJJR for the Smithsonian Institution.

Sala Beckett Theatre e International Drama Centre Progetto di Flores & Prats

The Calais Builds Project . Unità abitative temporanee, progetto di Gráinne Hassett con i migranti residenti nella “Jungle” di Calais e con gli  studenti di  Architettura dell’università di Limerick.

Croft Lodge Studio di Kate Darby Architects e David Connor Design

Lycée Schorge, scuola secondaria. Progetto di Kéré Architecture. Edificio scolastico realizzato in Burkina Faso, costruito con materiali locali.

Beazley-nominees-Architecture-lycee-schorge-photo-iwan-baan

Lycée Schorge Secondary School, Kéré Architecture, foto di Iwan Baan.

WeltsadtRefugees’ Memories and Futures as Models. Designers: SCHLESISCHE27 INTERNATIONAL YOUTH, ARTS AND CULTURE CENTER  in collaborazione con RAUMLABORBERLIN e SRH HOCHSCHULE DER POPULÄREN KÜNSTE – HDPK.
Modelli di abitazione realizzati da persone provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente attualmente in Germania come rifugiati.

Recupero ambientale del Five Dragons Temple.  Ruicheng County, Shanxi Province, Cina. Progetto di Urbanus.

Port House di Zaha Hadid Architects. Espansione di una vecchia stazione dei vigili del fuoco nel porto di Antwerp.

Fondaco dei Tedeschi, Venezia. Progetto di recupero e riuso del Fondaco dei Tedeschi a Venezia. Progetto di OMA.

Beazley-nominees-Architecture-fondaco-dei-tedeschi-oma

Restauro del Fondaco dei Tedeschi, OMA

DESIGN DIGITALE

Premier League on-air branding  Il progetto di DixonBaxi integra l’ infografica alle partite della Premier League.

Pierre Chareau: Modern Architecture and Design di Diller Scofidio + Renfro.
Diller Scofidio & Renfro hanno creato quattro esperienze di realtà virtuale basate sulle foto d’archivio di Pierre Chareau, designer e architetto francese.

Saydnaya: Inside a Syrian Torture Prison. Per “Saydnaya” (dentro le prigioni di tortura in Siria), i ricercatori di “Forensic Architecture” hanno lavorato insieme ad alcuni prigionieri sopravvissuti per ricostruire l’architettura della prigione di Saydnaya e le loro esperienze.

Beazley-nominees-saydnaya

Saydnaya: Inside a Syrian Torture Prison

Pokémon GO di Niantic permette di giocare nel mondo fisico attraverso la realtà aumentata.

OTHR di Joe Doucet, Dean Di Simone e Evan Clabots. OTHR, in collaborazione con designers e marchi del settore, sviluppa e produce on-demand oggetti in edizione limitata vendendoli poi su una piattaforma on line.

Meet Graham: The only person designed to survive on our roads (l’unica persona disegnata per sopravvivere sulle nostre strade). Progetto provocatorio ma scientificamente ineccepibile di Patricia Piccinini per “Transport Accident Authority”. Graham è un personaggio interattivo che dimostra la vulnerabilità umana e le stupefacenti caratteristiche corporee che sarebbero necessarie per sopravvivere agli incidenti stradali.

Beazley-nominees-Digital-Piccinini-image-byTAC

Meet Graham: The only person designed to survive on our roads di Patricia Piccinini. Immagine di TAC.

Professional Women Emoji di Agustin Fonts, Rachel Been, Mark Davis, Nicole Bleuel e Chang Yang. Si tratta di uns serie di emoji, ovvero simboli pittografici, specificatamente disegnati per rappresentare le donne nel mondo del lavoro.

Beazley-nominees-Digital-women-emoji

Refugee Text di Kåre M. S. Solvåg, Caroline Arvidsson, Ciarán Duffy. “Refugee text” è un servizio di messaggistica che permette ai rifugiati di essere informati con informazioni pratiche.

Google Noto di Google and Monotype. “Google Noto” è un progetto collaborativo nato per creare un font “universale”, che può essere utilizzato per 800 lingue diverse.

MODA

Pussyhat Project di Krista Suh, Jayna Zweiman, Kat Coyle e Aurora Lady.
Pussyhat – il cappello di lana rosa – è diventato il simbolo della solidarietà e dei diritti delle donne ed è usato soprattutto nelle manifestazioni pubbliche.

Beazley-nominees-Fashion-pussyhat-3-project

Pussyhat Project di Krista Suh, Jayna Zweiman, Kat Coyle e Aurora Lady.

The Rite of Spring/Summer/Autumn/Winter’ New Object Research collection di Aitor Throup

Upcycling the Oceans di EcoAlf. EcoAlf ha sviluppato un ambizioso progetto ecologico in collaborazione con i pescatori. Il progetto ha l’obiettivo di  trasformare i rifiuti di plastica che si trovano nel mare in filati, e quindi tessuti per realizzare abiti.

Beazley-nominees-Fashion-Ecoalf

Upcycling the Oceans, EcoAlf

Life of Pablo, merchandise e negozi pop-up di Kanye West e Mat Vlasic per Bravado.
Kanye West, in partnership con Bravado, ha aperto 21 negozi pop-up simultaneamente in diverse località per vendere i prodotti legati all’ultimo album di Kanye West intitolato “The Life of Pablo”. L’evento è il primo di questo tipo mai realizzato.

Levi’s® Commuter™ Trucker Jacket con Jacquard™ by Google.
In collaborazione con Google Inc., Levi’s ha reinventato il classico “Trucker Jacket” trasformandolo in un indumento interattivo e connesso che permette agli utenti che lo indossano di accedere a una vasta gamma di servizi di comunicazione mobili.

Nike Pro Hijab di Rachel Henry, Baron Brandt e Megan Saalfeld per Nike.
Nike ha lavorato per sviluppare uno Hijab stretch monostrato (copricapo che copre parzialmente anche le spalle)  ispirato alla vittoria di Sarah Attar (Arabia Saudita) alle Olimpiadi del 2012.

Beazley-nominees-Fashion-Hijab-Nike

Nike Pro Hijab di Rachel Henry, Baron Brandt e Megan Saalfeld per Nike. (c) NIKE

GRAFICA

Protest Banner Lending Library. “Protest Banner Lending Library” è uno spazio dove si impara a realizzare i propri banner grafici.

Finding Her di IC4 Design per UN Women Egypt. Si tratta di una campagna disegnata dagli illustratori giapponesi per richiamare l’attenzione sulla mancanza di donne nelle industrie egiziane, nella politica, nella scienza e nella tecnologia, dominate dai maschi.

Ibiza Mykonos Jeremy Corbyn Posters a tema politico di Michael Oswell.

Nuovo logo per il Reykjavik Art Museum di Karlssonwilker.

N.A.A.F.I design identity. Design di Alberto Bustamente A.K.A. Mexican Jihad

Me & EU di Nathan Smith e Sam T Smith è una collezione di cartoline scritte e disegnate da creativi britannici da spedire nei vari paesi dell’Europa. Le cartoline sono un mezzo per rimanere in contatto dopo il risultato del referendum sulla Brexit.

Beazley-nominees-Graphics-Me-and-EU

Me & EU by Nathan Smith e Sam T. Smith.

Real Review di REAL con OK-RM.

Wales Nation Brand di Smörgåsbord Studio

Sufferhead Original Stout di Emeka Ogboh

Fractured Lands. The New York Times Magazine, 14 agosto  2016

Unit Edition design diTony Brook, Adrian Shaughnessy e Patricia Finegan.

Poster per la campagna Pro-EU anti-Brexit  (vote remain 23 giugno 2016). Design Wolfgang Tillmans.

Bandiera della nazione dei rifugiati di Yara Said.

Beazley-nominees-Graphics-anti-brexit-campaigne-refugee-flag

A sinistra : Pro-EU anti-Brexit Poster Campaign (vote remain 23 June), 2016, design di Wolfgang Tillmans. A destra The Refugee Nation flag di Yara Said.

DESIGN DEL PRODOTTO

Avy Search and Rescue Drone di Paul Vastert, David Wielemaker, Christian McCabe e Patrique Zaman.  Avy Search and Rescue Drone è stato progettato per dare aiuto alle barche dei rifugiati del Mediterraneo.

Dansbana! Vårby gård by Dansbana!, Anna Fridolin, Anna Pang e Teres Selberg. Dansbana! Vårby gård è uno spazio con sistema audio integrato situato sotto un ponte della metropolitana Dansbana! è una associazione che opera per creare spazi pubblici per la danza.

Gita  di Piaggio Fast Forward. L’azienda famosa per aver creato lo scooter Vespa ha progettato un robot “aiutante” che trasporta oggetti (vedi l’immagine di copertina)

BuffaloGrid – Connecting the Next Billion. The BuffaloGrid Hub, Cloud Platform e Agent Network, fornisce energia e servizi internet ai clienti dell’India settentrionale.

Beazley-nominees-products-Buffalo-Grids

BuffaloGrid – Connecting the Next Billion, di Daniel Becerra

Alphabet of Light by BIG – Bjarke Ingels Group per Artemide. Sistema di illuminazione modulare che può essere combinato a formare lettere diverse.

Beazley-nominees-products-Light-BIG

Alphabet of Light, installazione di BIG all’Università Statale di Milano in occasione del Fuorisalone 2017. Foto di Robert Ercolani.

Flax Chair di Christien Meindertsma per LABEL/BREED. La sedia è realizzata a partire da pannelli formati da lino e collante ecologico. Dopo essere stata ritagliata dal pannello, la sagoma della sedia viene piegata all’interno di una forma.

AIR-INK di Graviky Labs. Gravity Labs è un’azienda tecnologica che ha industrializzato il processo di cattura e riciclo delle emissioni inquinanti nell’atmosfera in pigmenti e inchiostri.

Beazley-nominees-products-Airink

Prodotti realizzati con AIR-INK di Graviky Labs.

Remolten di gt2P (great things 2 People) con Friedman Benda. Progetto di ricerca  che sviluppa una metodologia parametrica fisica (Paracrafting) per la produzione di oggetti in lava vulcanica .

Wedge Dowel di IKEA. “Wedge Dowel” è un piccolo giunto di plastica o di legno con scanalature fresate simili a quelle di una vite filettata.

Beazley-nominees-products-wedge-ikea

Wedge Dowel di IKEA.

Solid Textile Board Benches, di Max Lamb per Really ApS e Kvadrat.  Collezione di 12 panche realizzate con  Solid Textile Board, un materiale sostenibile prodotto con tessuti di scarto.

Rapid Liquid Printing di Self-Assembly Lab, MIT in collaborazione con Steelcase. Rapid Liquid printing (RLP) è un sistema di stampa 3D che, diversamente dai  sistemi attualmente diffusi, permette di creare oggetti di grande dimensione all’interno di una sospensione di gel utilizzando materiali comunemente usati dall’industria.

Nimuno Loops di Anine Kirsten e Max Basler è un nastro adesivo dedicato al gioco dei bambini, in particolare serve a fissare le costruzioni in Lego a tutte le superfici: pareti, soffitti, mobili ecc…

The Pilot translating earpiece di Waverly Labs. Pilot è una cuffia che traduce simultaneamente per ora in 15 lingue, ma è già previsto un ampliamento .

SNOO Smart Sleeper di Yves Béhar, fuseproject.
Snoo Smart Sleeper è una culla per neonati con un meccanismo che la fa dondolare.

DESIGN DEI TRASPORTI

Autonomous Rail Rapid Transit (ART) di CRRC Zhuzhou Institute.
Autonomous Rapid Transit system – che quest’anno è stato sottoposto a una tratta molto frequentata a Zhuzhou, in Cina – è una sorta di tram elettrico che però non scorre su rotaie ma “legge” una doppia linea semplicemente dipinta sulla strada.

Beazley-nominees-Transports-art

Autonomous Rail Rapid Transit (ART), CRRC Zhuzhou Institute.

Mahjouba Initiative di Eric van Hove. Motorino elettrico realizzato utilizzando solo manodopera materiali e tecniche del Marocco.

Light Traffic di Carlo Ratti a “Senseable City”, Massachussetts Institute of Technology (MIT).
I ricercatori del MIT, dell’Istituto di tecnologia svizzero e del Consiglio Nazionale della Ricerca (It) hanno sviluppato un sistema di traffico concettuale che consentirebbe ai veicoli senza conducente di guidare attraversando gli incroci senza collidere, eliminando la necessità di segnali.

Olli di Local Motors.Olli è un veicolo elettrico senza conducente che può portare fino a 12 passeggeri.

Seabubbles di Ailain Thebault. Seabubbles è un taxi d’acqua che produce zero rumore, zero emissioni di CO2 e ha un bacino di auto-carica che fornisce energia e al contempo pulisce l’acqua.

Honda Moto Riding Assist. Dispositivo per moto auto-bilanciante che riduce notevolmente la possibilità di cadere mentre la moto è ferma.

Scewo di Thomas Gemperle, Adrien Weber, Naomi Stieger, Stella Mühlhaus, Bernhard Winter, Pascal Buholzer del “Swiss Federal Institute of Technology”. Scewo è una sedia a ruote che può salire le scale.

Beazley-nominees-Transports-Scewo

Scewo di Thomas Gemperle, Adrien Weber, Naomi Stieger, Stella Mühlhaus, Bernhard Winter, Pascal Buholzer.

Beazley Designs of the Year
mostra temporanea: 18 ottobre 2017 / 28 gennaio 2018
Design Museum, Londra

https://designmuseum.org/

Images courtesy of Design Museum

 


link sponsorizzato

You may also be interested in...

More in Londra

Londra

Londra



copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474

Questo sito usa cookie propri e di terze parti. I cookie sono comunemente utilizzati per il funzionamento corretto del sito (cookie tecnici), per misurare le preferenze di navigazione degli utenti (cookie statistici) e per la pubblicità (cookie di profilazione). I nostri lettori hanno il diritto di non accettare cookie statistici e di profilazione. Ma, abilitando tutti i cookie, ci aiuterete ad offrirvi un’esperienza miglioreCookie policy