link sponsorizzato

A 100 anni dalla fondazione, la Bauhaus in mostra al Design Museum Danmark

By admin - 2019-05-23

BAUHAUS-ITSALLDESIGN-3-Designmuseum-Danmark-installation-view-ph-Pernille-Klemp

La mostra Bauhaus#Itsalldesign al Designmuseum Danmark celebra
i 100 anni dalla fondazione della Bauhaus 

Organizzata da Vitra Design Museum e dalla Bundeskunsthalle della Repubblica Federale tedesca, la mostra Bauhaus#Itsalldesign approda al Designmuseum Danmark in occasione dei 100 anni dalla fondazione della scuola d’arte fondata a Weimar da Walter Gropius nel 1919.
Bauhaus#Itsalldesign è stata concepita come evento celebrativo ma anche per rileggere l’eredità culturale e metodologica della scuola d’arte, nonostante il breve periodo di attività; soltanto 14 anni dalla fondazione alla chiusura imposta dal regime nazista nel 1933.
In particolare, la mostra è una occasione per riflettere sull’attualità dei principi alla base dell’insegnamento di quella che fu la prima scuola democratica, nella quale si rispecchiavano gli ideali di una società basata su principi non gerarchici e sull’autodeterminazione. Principi espressi nel manifesto che Gropius scrisse nel 1919, nel quale l’architettura, la pittura e la scultura dovevano ricongiungersi per fondare le basi di una metodologia creativa nuova, a sostegno di una società più giusta.
La scuola era fondata sulla collaborazione fra maestri e allievi – molti dei quali diventarono a loro volta insegnanti – sulla trasversalità delle discipline e sulla centralità della sperimentazione. Nella Bauhaus guidata da Gropius – a lui succedettero poi Hannes Meyer e Mies van der Rohe – la razionalità e il metodo erano alla base dello sviluppo di ogni disciplina, dall’urbanistica all’architettura, dal design dei prodotti industriali alla grafica, dalla fotografia al teatro, dal design dei tessuti e degli abiti.

itsalldesign-design-museum-denmark-05-Das-Bauhaus-Gropius-manifesto

Walter Gropius (Testo), manifesto e programma della Staatliches Bauhaus di Weimar, 1919, collezione privata © VG Bild-Kunst Bonn, 2015 

La mostra espone pezzi entrati nella storia, alcuni dei quali mai esposti prima, riferiti ai diversi ambiti e insegnamenti: architettura, design del prodotto, grafica, cinema, teatro e pubblicità. Opere di Marianne Brandt, Marcel Breuer, Lyonel Feininger, Walter Gropius e Wassily Kandinsky sono esposte accanto a lavori di Lord Norman Foster, Konstantin Grcic, Hella Jongerius e Enzo Mari: designer che in diverso modo – a volte in modo esplicito, altre in modo indiretto – si sono ispirati ai principi, alla metodologia o ai progetti sviluppati dalla Bauhaus.
La mostra mette in luce come i concetti alla base del design open source e del social design affondino le loro radici nei principi espressi all’interno della scuola; nella consapevolezza, da parte dei designer della Bauhaus, del loro ruolo nei complessi processi che regolano il miglioramento delle condizioni sociali.


sponsored links

BAUHAUS-ITSALLDESIGN-4-Designmuseum-Danmark-installation-view-ph-Pernille-Klemp

BAUHAUS-ITSALLDESIGN-7-Designmuseum-Danmark-installation-view-ph-Pernille-Klemp

BAUHAUS-ITSALLDESIGN-10-Designmuseum-Danmark-installation-view-ph-Pernille-Klemp

sopra e in copertina: Bauhaus #itsalldesign, viste della mostra, foto di Pernille Klemp

Il Designmuseum Danmark ha prodotto una appendice alla mostra principale intitolata “Bauhaus – Danish Design“: l’esposizione mette a confronto le basi teoriche e i progetti nati dalle due correnti internazionali, entrambe centrali nella storia del design.

Le tappe fondamentali della Bauhaus

1919 – Gropius scrive il manifesto della Bauhaus, la scuola apre nella sede di Weimar
1925 – la Bauhaus si sposta nella nuova sede a Dessau
1929 – la guida della scuola passa ad Hannes Meyer
1930 – la Bauhaus passa sotto la direzione di Ludwig Mies van der Rohe
1932 – la scuola viene trasferita a Berlino
1933   la Bauhaus viene chiusa dai nazisti

itsalldesign-design-museum-denmark-08-Das-Bauhaus-mural-workshop

Laboratorio di decorazione, Bauhaus Dessau, 1926, (fotografo sconosciuto) Bauhaus-Universität Weimar, Archiv der Moderne.

itsalldesign-design-museum-denmark-34-Das-Bauhaus-advertising-workshop

Laboratorio di grafica pubblicitaria, Bauhaus Dessau, 1926 (fotografo sconosciuto; Bibliothek der Friedrich-Ebert Stiftung)

itsalldesign-design-museum-denmark-Hannes-Meyer-co-op-room-Basel-1926-Das-Bauhaus-25

Hannes Meyer, Co-op room, Basilea, 1926, © Archiv ETH Zürich 

itsalldesign-design-museum-denmark-11-13-Das-Bauhaus-Breuer-1925-Van-der-Rohe-1927

A sinistra: Marcel Breuer, lounge chair B3 (conosciuta come Wassily Chair), 1925, Collezione Vitra Design Museum, foto: © Vitra Design Museum, Jürgen Hans. A destra: Ludwig Mies van der Rohe, sedia con braccioli MR 20/3, 1927, Collezione Vitra Design Museum, © VG Bild-Kunst Bonn, 2015

itsalldesign-design-museum-denmark-21-Das-Bauhaus-Grcic-pipe-table-and-chair

Konstantin Grcic, Pipe table and chair, 2009, Collezione Vitra Design Museum,
foto: Florian Böhm

itsalldesign-design-museum-denmark-16-Das-Bauhaus-Mari-autoprogettazione

Enzo Mari, Proposta per un’autoprogettazione, 1973, Collezione Vitra Design Museum
foto: Andreas Sütterlin

Bauhaus#Itsalldesign
Designmuseum Danmark
fino al 1° dicembre 2019
www.designmuseum.dk/en

immagini  – courtesy of designmuseum Danmark


link sponsorizzato



copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474