Torino | PAV – Parco Arte Vivente

Place: Turin, Country: Italy
PAV - Torino
Progetto architettonico e del paesaggio: Gianluca Cosmacini, Alessandro Fassi 

Concept: Piero Gilardi
Testo di inexhibit
Foto: courtesy of PAV - Parco Arte Vivente.

trèfle PAV turin

“The Trèfle”, installazione permanente di Dominique Gonzalez-Foerster, 2006

PAV – Parco Arte Vivente. Centro sperimentale di Arte Contemporanea
di Federica Lusiardi, Inexhibit

PAV è un centro sperimentale di arte contemporanea con sede a Torino.
Formato da un’area espositiva all’aperto e da un museo interattivo, PAV piace a Inexhibit perchè è un progetto che si caratterizza per molte delle qualità che consideriamo imprescindibili nella definizione di uno spazio dedicato all’arte e alla creatività contemporanea: originalità della concezione, qualità degli spazi, apertura al dialogo fra pubblico e artisti, propensione alla sperimentazione e al coinvolgimento, attenzione all’ambiente naturale inteso come motore dell’attività creativa.

PAV Turin 06

PAV Turin 03

Vista aerea del PAV

Inaugurato nel 2008, PAV sorge nell’area dismessa di un sito industriale che produceva componenti per auto e occupa una superficie di circa 23.500 mq di cui 750 mq destinati a servizi, alle aule, ai laboratori didattici e al percorso espositivo interno.
Uno dei maggiori punti di interesse del progetto Pav – ovvero la concezione dello spazio all’aperto come luogo non strutturato, bensì in continua evoluzione – costituisce l’ identità del progetto  fin dalla sua definizione: un luogo generato dalle trasformazioni dell’ambiente naturale che si definisce : “attraverso le interconnessioni che si formano tra piante, animali, persone , che generano trasformazioni inaspettate e non determinate a priori dello spazio in cui vivono”.
Il parco è dunque una sorta di cantiere permanente e allo stesso tempo un modello di sviluppo sostenibile; l’originalità del progetto sta nell’aver prefigurarato uno spazio aperto che genera la sua forma man mano che si evolve, alternando interventi temporanei e installazioni site specific – al momento sono 12 – tra le quali Tréfle di Dominique Gonzalez-Foerster, la prima opera permanente al PAV, realizzata nel 2006 .

trèfle PAV turin

PAV turin 07

Sopra: “The Trèfle”, installazione permanente di Dominique Gonzalez-Foerster, 2006
Sotto a sinistra: “Corpo Vegetale” di Felice Gualtieri, Maria Luisa Priori , Armando Mangone –  premio PAV 2011.
Sotto a destra: immagine da uno dei workshop

L’edificio, collocato al centro del parco, è stato progettato realizzato secondo i principi dell’architettura bioclimatica. La costruzione costituisce un sistema che crea relazioni continue fra interno ed esterno: il costruito, a pianta ottagonale, si organizza intorno ad una corte rimarcando in tal modo la stretta relazione con l’ambiente. I riporti di terreno che raccordano l’edificato con i livelli e l’andamento del parco, oltre a rafforzare la concezione organica del sistema riducono le superfici esposte dell’edificio con la conseguente diminuzione delle dispersioni termiche.
Al Pav è stato assegnato nel 2010 il premio “Architetture rivelate”, premio annuale alla qualità del progetto e della realizzazione istituito dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Torino.

PAV Turin 05

PAV Turin 02

La corte interna del PAV

Le attività di Pav sono molte e tutte ruotano intorno alla relazione fra natura ed arte, ma diversamente da altri  esempi nei quali la natura è un semplice sfondo che accoglie le opere, PAV si distingue per l’aspetto progettuale proposto, una metodologia di lavoro che si basa sulla sperimentazione e sulla produzione di interventi  nell’ambito dell’Arte del vivente.
Oltre all’attività espositiva si svolgono workshop aperti a gruppi di adulti e ragazzi, momenti di formazione con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico ai temi ambientali attraverso la sperimentazione dei linguaggi espressivi della contemporaneità, si realizzano pubblicazioni e vengono organizzati seminari nei quali sono messi a confronto diversi saperi.

PAV-livin materials-02

PAV-livin materials-01

Immagini da “Living Material – Strumenti e processi dell’arte del vivente”,
Mostra a cura di Ivana Mulatero, da una proposta di by Nicolas Bourriaud
Sopra: “Enclave” di Francesco Mariotti, 2007.
Sotto: “The creator has a master plan” di Ennio Betrand, 2003-2007

PAV-bioma01

PAV-bioma02

Immagini da “Bioma” di Piero Gilardi, 2004-2008
Installazione ambientale, apparati tecnologici interattivi, minerali e materiali viventi. Tecnologia di Riccardo Colella.

PAV-orto grafico

Immagini da “Orto-Grafico”: Mostra-Laboratorio curata da Orietta Brombin, 2012

PAV-livingworks-echu

Immagine da “Living Works” di Eduardo Kac
“Essay Concerning Human Understanding”, 1994-2011. Installazione: canarino, philodendrum, gabbia, apparato tecnologico .
In collaborazione con Castello di Rivoli, Museo Arte Contemporanea.


Where is this? Find it through MYMUSEM search
PAV – Parco Arte Vivente
PAV - Parco Arte Vivente Torino

ll PAV di Torino, centro sperimentale d’arte, dal 2008 si propone come luogo d’incontro tra arte e natura, biotecnologie ed ecologia, artisti e pubblico


More in Torino

Torino

Torino


link sponsorizzato

copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474