Londra | La Sackler Gallery di Zaha Hadid

Luogo: London, Country: United Kingdom
Cliente: Sepentine Galleries, Londra
Progetto architettonico: Zaha Hadid Architects - Zaha Hadid con Patrik Schumacher
Specialista della conservazione: Liam O’Connor Architects
Progetto illuminotecnico: Isometrix
Progetto strutturale: Arup
Progetto del paesaggio Arabella Lennox-Boyd
Testi di Riccardo Bianchini
Foto: riccardo Bianchini, Inexhibit
Foto aggiuntive: Vedi didascalie

Serpentine Sackler Gallery London Zaha Hadid Inexhibit 03b

Photograph © Inexhibit

La Serpentine Sackler Gallery | Zaha Hadid architects

La Sackler è il più recente tra gli spazi espositivi gestiti dalla Serpentine Galleries, in Kensington Gardens.
La galleria è stata inaugurata nel 2013 come “estensione naturale” dell’originaria Serpentine Gallery, situata a pochi minuti di distanza. Il progetto è stato reso possibile grazie a una donazione di Mortimer and Theresa Sackler Foundation, da cui il nome, e da  Bloomberg Philanthropies.

La Sackler occupa gli ambienti di un un ex deposito di esplosivi, edificio tutelato risalente al 1805, al quale è stato aggiunto un avancorpo progettato da Zaha Hadid. Oltre agli spazi espositivi per mostre temporanee, l’insieme della galleria offre  uno spazio d’incontro, un ristorante, un negozio e locali per lo staff.

Serpentine Sackler Gallery London Zaha Hadid Inexhibit 02b

serpentine sackler gallery 13

Sopra, foto Inexhibit
Sotto, foto di © 2013 Luke Hayes

L’intervento progettuale ha previsto un accurato lavoro di restauro del vecchio deposito, chiamato “il magazzino”, così da rispettarne ed enfatizzarne le qualità architettoniche; a questo scopo sono stati rimossi gli elementi non originali della costruzione ed il cortile interno è stato coperto per aumentare l’area espositiva. Il nuovo spazio che ne deriva è caratterizzato da una galleria continua che corre intorno al nucleo centrale, formato dai due corpi voltati, in mattoni, che un tempo costituivano il deposito degli esplosivi; l’illuminazione dall’alto è stata ampiamente adottata come fonte di luce naturale.

serpentine sackler gallery 03

serpentine sackler gallery 02

serpentine sackler gallery 01

Immagini dell’installazione di Ed Atkins, Serpentine Sackler Gallery,  (11 Giugno – 25 Agosto 2014) Photograph © 2014 READS

L’estensione, contenente il ristorante e lo spazio di socializzazione, è concepita come un open space la cui forma è intenzionalmente in contrasto con quella della costruzione esistente, così da generare un rapporto dinamico fra l’architettura del XIX secolo e quella attuale.  La sua struttura è costituita da uno scheletro,  formato da una trave curvilinea perimetrale, alla quale si aggancia la membrana in tessuto di fibra di vetro; le cinque colonne interne determinano i punti più alti della tensostruttura, e contemporaneamente convogliano nello spazio la luce naturale. Il perimetro esterno è realizzato mediante vetrate curve che generano uno spazio etereo, nel quale la luce naturale proviene da ogni direzione.

Anche lo spazio esterno, che viene utilizzato come spazio espositivo, e per  installazioni site specific in dialogo con il paesaggio di Kensington Gardens, è stato accuratamente progettato da Arabella Lennox-Boyd.

Serpentine Sackler Gallery London Zaha Hadid Inexhibit 01c

serpentine sackler gallery 12

serpentine sackler gallery 05

serpentine sackler gallery 08

serpentine sackler gallery 04

Sopra: foto Inexhibit
Altre foto © 2013 Luke Hayes


More about Zaha Hadid Architects

Zaha Hadid Architects

Zaha Hadid Architects


More in Londra

Londra

Londra


link sponsorizzato


copyright Inexhibit 2019 - ISSN: 2283-5474