Firenze | nuova installazione interattiva agli Uffizi

Luogo: Florence, Nazione:Italy
Progetto finanziato da Meta Energia spa
Realizzazione: Parallelo s.a.s.
Ideazione e coordinamento del progetto: Filippo Fineschi
Coordinamento dello sviluppo software: Francesco Delacqua
Digital design: Luca Fortino, Francesco Marsoni, Vincenzo Bologna
Progettazioen grafica e multimediale: Nicola Nottoli
Testi di Federica Lusiardi, Inexhibit
Fotografie gentilmente concesse dal Polo Museale Fiorentino

uffizi gallery-multimedia-scan- Apollino

Le operazioni di scansione della statua di Apollino nella Tribuna degli Uffizi.


La nuova installazione interattiva per la Tribuna degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi di Firenze ha presentato il 6 ottobre 2014 un nuovo interessante progetto; si tratta di una stazione interattiva che permette ai visitatori di muoversi virtualmente nella Tribuna, spazio che per motivi conservativi non è fisicamente accessibile al pubblico ed è visibile solo da tre aperture.
In virtù  della nuova applicazione multimediale, collocata nel corridoio in corrispondenza dell’affaccio principale alla Tribuna, è ora possibile non solo entrare e muoversi virtualmente nell’ambiente ottagonale – che viene così restituito alla completa visione del pubblico – ma anche ottenere  informazioni sullo spazio e sulle preziose opere esposte al suo interno.

uffizi gallery-multimedia-section-Tribuna

La sezione verticale della Tribuna

uffizi gallery -multimedia-Tribuna-view-sx

La sala ottagonale della tribuna

Realizzata nel 1584, la Tribuna è il primo ambiente aggiunto alla Galleria che il granduca Francesco I volle all’ultimo piano degli Uffizi. L’architetto Bernardo Buontalenti, assecondando il gusto eclettico del suo mecenate, rese lo spazio una sorprendente apparizione ricca di  materiali preziosi, a partire dalle  seimila valve di conchiglia che rivestono la cupola, dorata e rifinita con una lacca trasparente rosso cremisi. Il centro del pavimento in marmi policromi, era occupato da uno stipo ottagonale in pietre dure, oggi perduto, che raccoglieva gemme e altre rarità. L’arredo della sala cambiò nel tempo; dal 1677 vi fu collocata la grande statuaria, e dagli anni ottanta del Settecento sulle pareti furono esibiti solo i dipinti degli autori più illustri. Due porte laterali allinearono anche la sala a quelle vicine. Fra le opere esposte oggi si possono ammirare il tavolo in marmi policromi di Jacopo Ligozzi e capolavori della scultura classica come “Apollino” e la “Venere dé Medici”.

uffizi gallery -multimedia-3D_3

uffizi gallery -multimedia-3D_4

Due viste della sala virtuale, navigabile attraverso l’applicazione

L’applicazione multimediale, consultabile sia in italiano che in inglese, permette di spostarsi nella sala, “inquadrare” dal touch screen una determinata opera d’arte e aprire la scheda relativa contenente informazioni, immagini ed eventuali modelli tridimensionali. L’istallazione mette inoltre a disposizione note sulla storia e sull’architettura della Tribuna.

Il compimento del progetto, che ha richiesto sei mesi di lavoro, ha compreso il rilievo tridimensionale delle 13 sculture presenti nella Tribuna, effettuato grazie all’utilizzo di scanner a luce strutturata, e il rilievo dello spazio, realizzato con scanner laser.

uffizi gallery-multimedia-satiro

uffizi gallery-multimedia-Venere

Le scansioni ambientali 3D e la modellazione della statue è stata realizzata grazie a Design Campus – Università degli Studi di Firenze.
Il rilievo delle statue è stato realizzato con gli scanner a luce strutturata Cronos 3D prestati da Open Technologies. Le scansioni ambientali dell’architettura della Tribuna sono state realizzate da Stonex con scanner laser Stonex X300L.

Tutte le immagini: courtesy of Polo Museale Fiorentino

Galleria degli Uffizi – Firenze
www.uffizi.firenze.it/en/

 


link sponsorizzato

Tecnologie di comunicazione digitale nella cultura e nella didattica

Tecnologie di comunicazione digitale nella cultura e nella didattica

Tecnologie di comunicazione digitale nella cultura e nella didattica


Altro a Firenze

Firenze

Firenze


copyright Inexhibit 2021 - ISSN: 2283-5474